Io sono abbastanza alto, la Tennica da piccola sosteneva che ero l’ uomo più alto del mondo  e di questo ancora mi vanto del tutto irragionevolmente,  nei miei altilenanti rapporti con la Perla di Labuan una cosa é rimasta fissa: in qualità di albero umano cooperativo sono incaricato dalla natura di sollevarla in piedi sulle mie spalle rasente il soffitto e di  precipitarla in una caduta guidata fino a terra o in un tuffo disordinato nel caso di vacanza al mare. Questo dipende dalla natura ambivalente della Perla rispetto a come proporsi all’ambiente esterno: non ha ancora deciso se essere una signorina fine ottocento pizzi e buone lettere o un camionista acrobata.

Ieri sera dopo cena mentre andavo via, nel corso della trattativa su quante volte farlo ( una volta, due volte e basta, due volte e l’ultima… ) di fronte alle osservazioni mie e dell’Artista sul fatto che ha ormai sette anni e questo gioco non potrà continuare all’ infinito ( e non solo per la questione del soffitto), ha dichiarato affannosamente mentre si arrampicava: fin che posso, me la godo !

Se non si guasta,  ha già capito circa la metà delle cose che deve sapere…………

Advertisements