Dopo il mio garbato lamento sull’abbattitore, mi aspettavo, complice “Google Alert”, una risposta sui quesiti che avevo posto, magari con l’ aggiunta di un “ci scusi, sa, eravamo talmente pieni di lavoro per il lancio che non siamo riusciti a occuparci prima del suo micro-target (modo gentile per puntualizzarne l’ irrilevanza)”.

Invece mi è arrivato dalla Irinox un cortese invito a un  pranzo-dimostrazione con lo chef Angelo Bosco.

Sono combattuto, vorrei andarci per curiosità, ma  è un po’ fuorimano e soprattutto è un invito standard da mailing list e io non mi sento per nulla standard, irrilevante certamente, ma standard mai… per quanto possibile e nonostante lo scetticismo dell’Ansiosa.

Comunque grazie… anche perché mi permette di  postare qualcosa mentre combatto con la ricetta dell’ Unità d’ Italia.