Il week end è stato stimolante e vario, dopo la prima mezza giornata, abbiamo regolato ritmi e  tempi, quindi non abbiamo litigato (solo trattative sindacali stringenti) e non ci siamo stancati troppo, adesso la casa è un po’ vuota ma restano tracce persistenti.

 

 

Qualche considerazione:

–       La Perla è entrata nel periodo magico in cui le bambine sono piccole persone complete e assennate, con qualche coloritura d’infantilità,  guardandola si intravedono a sprazzi le immagini della donna che sarà. Questo comporta anche che stia scoprendo la “politica”…Tutto verrà poi spazzato via dall’ormone…….

–       La Perla non sa stare a tavola, non nel senso di buone maniere borghesi, ma nel senso di dedicare una decina di minuti a nutrirsi, si agita, pilucca, perde tempo e dopo mezz’ora ha di nuovo  fame e induce il cuoco a immaginarla arrosto.

–       E’ passata dai cartoni animati alle sit-com disneyane sulle adolescenti, sta prendendo la rincorsa…

–       Nel vestire ha gusti ancora tamarri, ma in via di miglioramento

–       Da vera femmina ha finalmente capito che bisogna dare un po’ di soddisfazione al maschio benefattore tonto

–       Molto curata dai genitori ha la sindrome da figlia unica: “cosa faccio…mi annoio”, sarà che io avevo due fratelli maschi  e ho avuto due figlie femmine, ma queste richieste agli adulti erano impensabili

–       Non sono state toccate né bambole né Nintendo, ma il mio i-phone molto…

–       In due giorni e mezzo ho visto solo qualche frammento di telegiornale e non può che avermi fatto bene