Nonostante i trabocchetti messi in atto dall’iniquo monopolista delle ferrovie ( e dall’ingenuità dell’Artista che prima ha prenotato il treno e poi è andata a vedere Rynar Air) la Perla e la sua mamma sono arrivate felicemente in Puglia. Tutte due di buon umore hanno portato un po’ di movimento nel nostro tran tran quotidiano. Alcuni momenti rimarcabili:

–       La Perla che uscendo dal bagno stampa il marchio bagnato del suo costume sul mio asciugamano rosso per questioni squisitamente estetiche

–       La Perla mentre è sgridata dall’ Artista per vilipendio di genitore, mormora Scusa ho capito, ma adesso smetti e l’Artista che è figlia di sua madre continua imperterrita le sue querimonie terminando con un ….tanto non serve a nulla…

–        Io che lavoro al computer e la Perla che fa un esercizio sulle tabelline contando con le dita paffute, io che discretamente l’aiuto con piccoli suggerimenti Troppo piccolo..troppo grande e la promessa di un gelato ( motivazione ci vuole, motivazione)

–       Esiste Dio: L’Artista che esce sversa dal riposino pomeridiano e, informatasi sui compiti, mi dice Solo una pagina di compiti?! E poi le tabelline non sono proprio veri compiti! Io A me sembrano abbastanza per il primo giorno e poi le tabelline la facevano sudare… poi arriva la Perla trafelata Posso andare a fare i compiti con i miei amici? L’Artista si rabbuia ma è costretta a dare il suo assenso borbottando E quando andiamo in spiaggia?!

–       Attraversare una pineta con una mano piccola che ti cerca

–       Passeggiando nell’arenile, la Perla come si spostano le cozze  ? Io non si spostano si fissano dove nascono e restano li la Perla E come fanno a fare le cozzine piccole? Io immagino con quelle vicine la Perla E’ brutto essere cozze Io in effetti…………

Annunci