La Perla Ho litigato con la mia amica L. (seienne latte e miele) Io, Magda e l’Artista in coro (era l’amica di salvataggio dalla banda di molestatori)  E perche?!!! La Perla Le  ho chiesto se credeva in Dio ! Io e l’Artista Ma come lo hai chiesto ? Sono cose delicate! La Perla Nooo, ma le ho detto che io non ci credo e lei invece ha detto di si, allora le ho chiesto cosa c’era prima di Dio e lei ha detto la luce, allora io le ho chiesto cosa c’era prima della luce e lei non ha saputo cosa rispondere (con  aria luciferina e soddisfatta), poi non sapeva neanche niente del Big Bang ( con alterigia razionalista). Io e l’Artista Non è che l’hai presa in giro?, quello in cui  si crede è questione delicata e personale La Perla (simulatrice ) Nooo…..Io Guarda che è come si ti dicessero che Babbo Natale non esiste…. La Perla (allarmata) Ma figurati certo che esiste !!!! Io Allora le Winx… La Perla (sorridendo placata). Ma quelle sono fantasie…. Per due giorni La Perla e L. non si sono frequentate, poi hanno ripreso a giocare come non fosse successo nulla.

Ero stufo di fare il Burghul con pesce o verdure allora ho proposto a Magda di farlo con straccetti di vitello, Magda si è opposto vivacemente (come sempre in caso di innovazioni), ma poi si è ricreduta.

Burghul agli straccetti di vitello

Ingredienti (6 persone) 500 gr di Burghul, 500 gr straccetti di vitello, una cipolla, un vasetto di passata di pomodoro, un pugno di pinoli, molte foglia di menta, sale pepe e olio, peperoncino fresco, vino bianco.

Preparazione: Lasciare in ammollo il Burghul per un paio d’ore in acqua fredda. Tritare la cipolla e farla appassire in due cucchiai d’olio, aggiungere gli straccetti con i pinoli e farli rosolare a fuoco alto, bagnare con mezzo bicchiere di vino, aggiungere la passata e fare cuocere per un’oretta, regolare di sale e pepe. Scolare il Burghul, strizzarlo e metterlo in una terrina, aggiungere gli straccetti, la menta tritata finemente e il peperoncino a piacere, regolare di sale e lasciare in frigo per un’ ora.