Domenica la Tennica è venuta a pranzo con una sua amica, lo fa qualche volta  e  a me fa molto  piacere,  conosco persone che girano intorno alla sua vita e sperimento nuove cavie, di solito mi va bene: si complimentano e ritornano….  Questa volta la sfida era interessante: quasi vegetariana (ammessi solo tre pesci)  e con gusti difficilini.
Mi sono quindi orientato per un menù vario ( in modo di poter  incappare in qualche intolleranza senza danni),mediorientale,  estivo e  fatto con piatti sperimentati. quindi:

Cercavo qualche cosa che contrastasse con i due  antipasti piuttosto pastosi e mi è venuto in mente di provare con radicchio verde stufato ed è venuto benissimo, con il suo sapore amaro duettava con l’hummus  che era una meraviglia.
Il pranzo è stato piacevole, la conversazione interessante  e  l’amica della Tennica dopo i primi assaggi circospetti ha mangiato con piacere, chiedendomi la ricetta del radicchio stufato…

Ps era previsto anche una crema di melanzane, ma ho scelto le melanzane sbagliate ( quelle tonde) ed è finita nella spazzatura

Radicchio stufato

Ingredienti: radicchio verde 500 gr ( perde molto peso nella cottura), olio d’oliva, aglio, sale.

Preparazione: lavare il radicchio, far soffriggere due pezzi d’aglio in poco olio, versare il radicchio, incoperchiare per 20 minuti, togliere il coperchio far saltare e salare.

Annunci