Quest’anno il Natale è stato anticipato: la Tennica doveva partire per un Tour in Patagonia, accompagnata dall’invidia di tutta la famiglia allargata e segnatamente da quella dell’Artista che con l’Argentina ha un legame storico-emotivo; la Perla ha scritto a Babbo Natale per chiedere l’anticipo e l’ Irriducibile si è adattata sbuffando un po’ ( odia le variazioni). Quindi mente tutto il mondo si arrabattava nei preparativi della vigilia,  noi abbiamo festeggiato il nostro Natale personale ( pranzo in due tempi con all’interno l’apertura dei doni) ed è andato tutto bene. La Perla ha avuto un momento di felicità assoluta quando ha aperto il pacco con il Galeone del Lego, era inaspettato e per il prezzo inadatto al momento, ma in ricordo del glorioso Galeone del Playmobil, che resta un mito dell’infanzia dell’ Artista e della Tennica, è stata formata una cordata che ha perfezionato l’acquisto. Molto apprezzato anche l’arco che è stato subito provato sul secretaire antico dell’Irriducibile.

Per quanto riguarda il pranzo il brodo di cappone è stato un trionfo assoluto: vedere la Perla, che non ama le minestre e rifiuta il brodo, sollevare il piatto per raccogliere l’ultimo cucchiaio è stato il segno che valeva veramente la pena lavorare un giorno intero sulla preparazione. La prossima volta preparerò anche i tortellini anziché comprarli. Altro piatto significativo è stato il flan di broccoli con salsa al pecorino preparato dall’Artista, che sta diventando proprio brava a cucinare, smentendo i suoi precedenti giovanili ( quando in base a un progetto progressista di cui vado particolarmente fiero, era stata costretta  nella prima adolescenza, a fornire la cena famigliare un giorno alla settimana e aveva aperto un conto infinito dal salumiere)

Il 25 sera rapirò la Perla per quattro giorni Nonno/Nipote, il programma è ancora incerto perché sono stato un po’ travolto delle feste, ma cercherò di improvvisare……e ho alcune idee innovative.