La ricetta è un misto fra quello che ho trovato sul libro di A. Bay , in rete e l’esperienza della prima esecuzione.

Cappone al forno
Ingredienti : un cappone di 2,5/3 Kg, 250 gr di pane nero ai cereali, 1 cipolla grossa, una costa di sedano, 150 gr salsiccia fresca , timo, salvia, mezza mela renetta, brodo di pollo, sale, pepe.
Preparazione: tagliare il pane nero a dadini piccoli e tostarlo in forno, soffriggere la cipolla e aggiungere la salsiccia rosolandola, mescolare in una terrina pane, cipolla, salsiccia, timo e salvia tritata e la mela in dadini piccoli, inumidire con il brodo fino ad avere un composto morbido, regolare di sale e pepe. Farcire il cappone, cucirlo e legarlo strettamente, salarlo,  peparlo, bagnarlo d’olio e infilarlo in forno  a 250° per 20 minuti ( controllando continuamente perché tende a bruciacchiarsi), abbassare a 180° e continuare per 1 ora bagnandolo regolarmente con il fondo di cottura. Sfornarlo, farlo ammirare e servirlo tagliato a pezzi con il suo ripieno a lato

Salsa gravy
Ingredienti : ½ litro di brodo di pollo, le frattagle del cappone, mezzo bicchiere di vino bianco, una cipolla, una carota, una costa di sedano, prezzemolo, timo, alloro, chiodi di garofano, sale, pepe, un cucchiaio del fondo di cottura, farina, burro, Sherry o Maraschino
Preparazione: versare il brodo nella pentola, aggiungere il vino,  le frattaglie ( collo, ali, interiora), la cipolla e  la carota tagliate a pezzi, sedano, prezzemolo, timo, alloro, qualche chiodo di garofano, pepe in grani; salare e cuocere a fuoco basso per 40 minuti. Filtrare e separare la carne delle frattaglie sminuzzandola. Mettere il brodo a bollire fino a ridurlo a metà, aggiungere le frattaglie ,un cucchiaio del fondo di cottura del cappone, un cucchiaio di burro e un cucchiaio  di farina e una spruzzata di Sherry , cuocere sino a quando non si sarà un po’ addensato, filtrare e servire caldissimo

Cranberry sauce
Ingredienti: 500 gr di mirtilli, 100 gr zucchero, un’arancia, mezzo limone, un cucchiaio scarso  di calcio cloruro biidrato ( solo se siete un po’ fanatici come me: il mirtillo americano è un po’ amaro e avevo questo composto amarissimo per un esperimento di cucina molecolare), due cucchiai d’acqua
Preparazione: lavare i mirtilli, metteteli in casseruola con lo zucchero, il succo d’arancia e di limone e un bicchiere d’acqua, portare a bollore e far consumare per 20 minuti. Biblio a: Bay Le ricette degli altri Feltrinelli  –  www.sottocoperta.net