La Tennica ha cercato di tirarla alla lunga quanto poteva… ma alla fine ha dovuto cedere all’inevitabile ( i wurtsell bianchi che avevo comprato a Eataly avevano una scadenza..) e abbiamo organizzato il pranzo di conoscenza del suo fidanzato patagonico ( italianissimo, ma galeotto fu Avventure nel Mondo)  A me è è venuto in mente il vecchio Spot della Findus. e poi ci sarebbe anche la versione di Bisio .
Comunque ero contento e curioso, con qualche problema per il menù perché A. non gradisce ,per il momento (Omnia vincit amor…. cifr Virgilio Marone), le verdure che sanno di verdura e noi siamo in primavera.
Comunque una sfida è una sfida e questo è stato il menù:
olive kalamata tiepide, pecorino toscano,
crema di formaggio di capra,
burghul tonno e verdure (rieducativo),
polpo ai peperoni,
Aligot dell’Aubrac,
Ananas alla menta ( dentro il medesimo)
Gelato ( portato da loro)

Il pranzo è filato liscio e grazie a una settimana di raccomandazioni della Tennica e dell’Apprensiva non sono stato troppo indiscreto, a parte forse un paio di affermazioni Guarda che la Tennica è come una poltrona extramorbida che ti stupisce con alcuni spigoli strutturali nascosti…. Non ti fare ingannare dalla  sua disponibilità verso gli altri è una misantropa  compensata…. come me
Il cibo è stato apprezzato ( ma temo sarebbe stato apprezzato comunque) ed a me e all’Apprensiva A. è piaciuto molto