Oggi è una di quelle giornate primaverili milanesi grigine , né calde né fredde, né piovose né asciutte e il neurone a specchio della Perla la riflette perfettamente fra bohh…vabbé….non ho voglia…

Scuola di cucina gli gnocchi con entusiasmo ridotto versa la farina stupendosi per la sua lievità, i rotolini sono troppo spessi e tagliati alla carlona, a tavola mangia prevalentemente il ragù motivando tutto con  una vaga insofferenza alla noce moscata

Scuola di cucina il budino In scatola perché bisogna anche sapere usare i preparati, mescola di malavoglia, come se scarabocchiasse e abbandona il tutto sul finale attirata dalla TV

Planetario La prima mezzora si è interessata allo spettacolo, seguendo i puntini delle stelle, poi di fronte a spiegazioni troppo tecniche si è addormentata in braccio ed è stato un bene perché quando si è svegliata era di umore decisamente migliore.

Arrampicata domani il tempo sarà bruttissimo e quindi il programma cambia, in compenso al parco del Museo di Storia Naturale c’era un mini Arrampico di consolazione; uno spettacolo a sè i genitori delle creature: madre ansiosa che ferma le corde per agevolare il prezioso virgulto.. padre trainer fai così …metodo e ritmo…bambina orfana ( genitori disinteressati) che fa diligentemente gli esercizi con l’aria di dire: lo faccio perché mi avete messo qui, ma io preferivo le bambole

Esercizio di sorriso Io lo sai che c’è un buon metodo per i momenti di tristezza? P. dubbiosa, quale? Io cerchi di fare l’espressione più triste che hai, poi piano, piano accenni un sorriso, sempre più ampio, vedrai che ti senti meglio  P. incuriosita proviamo Io più triste!… ecco così adesso piano piano un sorriso…. non una risata.. un sorriso ampio P. ma mi fai ridere… Io puoi provare davanti a uno specchio…

Sicurezze Io guardando desolato uno strato di vestiti/giochi/quaderni attorno al divano letto in soggiorno ( il dna del disordine deve essere dominante: la Perla è ancora più disordinata di  come fossero sua madre e sua zia alla sua età, non pensavo fosse umanamente possibile) che casino! Apprensiva, propositiva ci vorrebbe una stanza in più P tassativa, voi non dovete cambiare casa!