Crescendo la Perla ha lievemente affinato il suo gusto: resta la preferenza per i sapori morbidi, si è accresciuto l’odio viscerale per il pomodoro crudo, ma ci sono alcune aperture a cibi diversi e una sconfinata quanto inspiegabile passione per la cucina indiana.
Però, quando è scorbutica (e succede spesso) l’ingresso a tavola è annunciato con un  preferirei non mangiare ….. che sarà anche educato, ma al cuoco gli fanno girare…..
Questa volta è toccata alla vongole, in genere amate, a causa di una brutta esperienza con molluschi sabbiosi; un po’ minacciata un po’ convinta dall’Artista,  la Perla ha assaggiato, si è aperta in  un sorriso un po’ colpevole e si è spazzolata tutto.
Amo la fregola con le arselle fatta non troppo asciutta con un brodo saporito.

Fregola con arselle
 Ingredienti: ½ Kg di vongole, una vasetto piccolo di pomodoro, 200 gr di fregola sarda, sale, pepe, aglio, prezzemolo e peperoncino ( per chi lo ama)
Preparazione: sciacquare  6/7 volte le vongole, farle aprire in padella con poco vino bianco, separare il mollusco e buttare i gusci ( fanno scena ma io sono del parere che sul piatto debba esserci solo roba mangiabile), filtrare l’acqua. Soffriggere l’aglio con poco olio, aggiungere il pomodoro, l’acqua delle vongole e tanta acqua calda da farne un brodo leggero, stufare per ¾ d’ora, salare pepare, aggiungere il prezzemolo e il peproncino, aggiungere le vongole e la fregola e far cuocere in modo che resti un po’ dura. Servire calda o tiepida

Advertisements