Se la prima giornata è stata intensa anche la seconda non lo è stata da meno: al mattino la Perla è stata proprietà della Tennica e del Riflessivo, ma io dovevo preparare il pranzo suntuoso: gnocchi alla bava, tranci di pesce spada alla palermitana e scarola in padella ( la Perla ha un improbabile gusto per le verdure amare cotte, penso in polemica con la madre…). Al pomeriggio  presentazione dell’ultimo libro di Geronimo Stilton, gli adulti rigorosamente in piedi e quindi sono arrivato a fine giornata lievemente stremato, con l’Apprensiva che mi predeva in giro: guarda come sei ridotto, dovresti programmare giornate meno intense…. Come fosse facile, evitando di rincretinire la piccina con tv e Nintendo, comunque pensandoci questo è stato il più lungo e faticoso corteggiamento che abbia mai fatto……sembrerebbe però con esito positivo

Indagini La Perla, aprofittando della momentanea assenza della Tennica ma tu quanti nipoti hai? Il Riflessivo mah… una di 11 anni uno di 1 anno e poi ci sei tu P. tassativa per essere mio zio devi sposare la zia! R in effetti…..P. che si vede già damigella con relativo vestito dove vorresti sposarti? R. mah prima bisogna che ne parli con la zia P. implacabile ti ho chiesto dove vorresti ! R. mmmh…beh… poi fortunatamente arriva la Tennica e si cambia discorso

Una faccia una razzaApprensiva uhh… sono veramente stanca… anche se ho fatto poco La Perla sardonica ooohh…poverina… A. piccata assomigli proprio a tuo nonno ! P. sono proprio contenta!

Diunacertaetà La Perla ha un feeling particolare con le persone anziane, fa amicizia e  discorre volentieri, tornando dalla presentazione ha attaccato bottone con una signora a cui, nella calca, avevamo ceduto il posto a sedere

Educazione tendenzialmente la Perla mangia (e rutta) come uno scaricatore di porto, io e l’Apprensiva cerchiamo di farle notare quanto sia fastidioso e inappropriato per una ragazzina che cura così il vestire, lei insiste con fare quasi provocatorio, Io incredulo ma fai così anche con nonna C.? P. astuta nooo solo quando esce dalla cucina…

Gnocchi alla bava
Ingredienti
1Kg di patate da gnocchi, 150 gr di farina, 150 gr fontal, 150 gr toma, 200 ml panna, un uovo, noce moscata, sale
Preparazione: cuocere le patate a vapore, schiacciarle, fare la fontanella e aggiugere l’uovo e un pizzico di sale, impastare a caldo aggiungendo poco a poco la farina, fare dei rotolini di 1,5 cm e tagliarli a gnocco, depositare su un canovaccio infarinato, salare molta acqua bollente, versare gli gnocchi 20 per volta, scolarli quando vengono a galla e posarli in una teglia imburrata. Scaldare a bagno maria formaggio a pezzetti e panna fino che non diventa una crema, aggiungere la noce moscata e versare sui gnocchi. Mettere in forno a 120 gr e servire appena gratinati. Il risultato è più simile ai gnocchi alla parigina che al classico, però sono più leggere i buoni

Biblio: La Cucina Nazionale Italiana Alan Bay Paola Salvatori Ponte alle Grazie