IMG_0824Durante il nostro tour annuale nelle Langhe abbiamo comprato una quantità esorbitante di amaretti (oltre a formaggi, salsiccia di Bra e agnolotti al plin) e tornando a casa ci siamo detti sicuramente il babbo di GiòGiò apprezzerebbe un fritto misto alla piemontese….Detto e fatto abbiamo organizzato per la sera di Sant’Ambrogio a casa loro ( attimo di panico quando ci hanno chiesto se avevamo Sky, per via di X Factor, fortunatamente l’avevamo disdetto causa spending review e scarsa qualità dei film, perché il bello del fritto misto è farlo a casa d’altri…quando si è finito si va a casa e bisogna lavare solo i capi intimi). Non l’avevo mai fatto prima, ma sono ormai un friggitore tecnologico e con il mio termometro non ho paura di nulla, l’unico problema stava  il fatto che il fritto misto va mangiato tutto insieme, ed è stato risolto mettendo il fritto asciugato in una teglia di forno a 120°. Abbiamo fritto: costolette d’agnello, salsiccia di Bra, crocchette di pollo, fegato, semolini, amaretti, mele, zucchine,carciofi; tutto bene salvo le crocchette (troppo asciutte devo cambiare ricetta) il fegato (va cotto per ultimo e servito subito) e la quantità esagerata di cose che ho comprato…..