TimballoUna cena dalla cara amica P. (quella del giubileo low cost) ha rappresentato la ripresa dell’attività culinaria dopo le feste. Avevo previsto due antipasti, un primo suntuoso e, per evitare sorprese, acqua e pane ( il vino non manca mai e la fabbrica dei dolci è il nostro amico M.).
Il primo antipasto è stato un misto fra l’antipasto piccante di SPINASpina con tonno e burghul egiziano del Salone del Gusto: un successo di pubblico, devo propio segnalare quest’azienda, scoperta durante le vacanze, perché i sottoli sono veramente eccezionali.
Per il secondo mi ero messo in testa di fare dadini di prosciutto cotto al porto, ho cercato una ricetta su internet e ho preso ispirazione da questa  ma il risultato è stato un disastro memorabile: un mappazzone dolciastro che, dopo una verifica con l’Apprensiva, è stato eliminato con schifo. La sostituzione last minute è avvenuta con successo con della carne salata di capra (dal Mercato della terra di Milano) condita con olio, pepe e limone.
Per il timballo ho cambiato ricetta rispetto a quella tradizionale e ho preso quella di Allan Bay e ho usato uno stampo a ciambella anziché il classico zuccotto per rendere più facile il taglio. E’ stato un successo planetario, a fronte di un impegno forte, ma non eccessivo e quindi questo piatto entrerà nei “fabulous five”. Per il dolce M. ha preparato una zuppa inglese ricchissima che è sparita dopo pochi minuti.

Timballo di maccheroni ( per 8 ma dovete munirvi di uno stampo big, io ho dimezzato)
Ingredienti:Pasta brisé 2 confezioni, 600 gr maccheroni piccoli, 400 gr salsa di pomodoro, 40 gr funghi secchi, 1l. besciamella, 500 gr  manzo macinato, 200 gr prosciutto cotto, 2 uova, burro, olio per friggere, parmigiano, noce moscata ( per la besciamella), sale, pepe, 2 melanzane grandi.
Preparazione Friggete le melanzane in fette sottili 0,50 cm, ammollate i funghi, mescolate la carne con il prosciutto tritato, un uovo e un tuorlo, salate e pepate, fate delle palline molto piccole infarinatele e friggetele in poco olio. Fate cuocere la pasta molto al dente, conditela con besciamella, salsa di pomodoro e i funghi. Foderate con la pasta brisè lo stampo imburrato, mettete uno strato di pasta, uno strato di polpette, uno di melanzane, spolverate di parmigiano e via di seguito fino a terminate il ripieno. Coprire con la pasta brisè mettere in forno a 180° per 35/40 minuti guardando sul finale perché non bruci. Toglere dal forno, far riposare 10 minuti e servire.

Biblio A. Bay Cuochi si diventa 2 Feltrinelli