IMG_0853Le avevo assaggiate con estremo piacere da Won Ton, piacere mitigato dal fatto che erano solo cinque e piuttosto piccine.
L’altra sera siamo tornati da Won Ton a festeggiare l’agognata pensione dell’Apprensiva ( adesso l’accompagnerò tutti i mesi alla Posta per  tirare la pensione e rubargliela …..) ma non potevo riprendere sempre lo stesso piatto. Ho deciso quindi di replicarlo, con risultati abbastanza  soddisfacenti, anche l’Apprensiva che ultimamente è piuttosto critica ha approvato. Unico difetto la dimensione delle costine, per rosolarle bene avrebbero dovuto essere tagliate a metà… ma ho in mente l’acquisto sconsiderato di un seghetto alternativo che metterà fine ai miei problemi con gli ossi.

Costine all’imperiale
Ingredienti: una decina di costine di maiale polpute, mezzo bicchiere di salsa di soia, mezzo bicchiere di mirim, mezzo bicchiere di brodo, olio, aglio.
Preparazione: tagliare a metà le costine ( se avete il seghetto) in una padella (non il wook le costine sono curve e non cuocciono bene) larga far imbiondire l’aglio e poi toglierlo, rosolare le costine per bene, aggiungere soia e mirim, aspettare che sia quasi asciugato e aggiungere il brodo fino ad avere una salsa densa, servire caldissimo.

Ps comprerò un libro di cucina imperiale cinese per vedere se ho fatto giusto