UnknownPomeriggio deprimente con l’Apprensiva che con tipico masochismo femminile segue goccia a goccia il disastro anziché aspettare i dati finali, io che maledico la metà degli italiani che credono alle favole ( destre o comiche è lo stesso), condoglianze con la Tennica e l’Artista e poi decido di reagire con il comfort food: salsiccia al vino rosso, purè e gelato alla vaniglia con sciroppo di amarene (la mitica Nafta della mia infanzia).
Domani mi spiegheranno tutti che avevano ragione, che l’elettore ha sempre ragione, ma io mi rifiuto di pensare che abbiano ragione e che sia colpa mia se ragionano così: è colpa loro (come la volta scorsa) anche se le conseguenze le pagheremo tutti.

Salsiccia al vino rosso
Ingredienti
:
500 gr salsiccia fresca ( l’ideale sarebbe la salsiccia di Bra), due bicchieri di vino rosso,  una punta di estratto di pomodoro, menta
Preparazione:
tagliare le salsicce a pezzettini, arrostirle nel loro grasso, togliere il grasso, aggiungere il vino sfumando e l’estratto, far cuocere finchè il sugo è denso, spolverare con una manciata di menta e servire ben caldo.