IMG_1390Nonostante l’azzoppamento ho continuato a cucinare, un po’ per tigna un po’ perché non mi fidavo dell’Apprensiva.
Questi sono gli ultimi giorni prima del rifacimento della cucina, da lunedì al massimo potrò cucinare “ ex partibus infedelis”  (la mia amica P. che ci ospiterà nei giorni dello smantellamento).
Questa sera andiamo a cena da L. che in contemporanea con me ha pensato di regalarsi una frattura scomposta alla caviglia, cosicché io, che ho solo una distorsione con incrinatura del ginocchio, dovrò consolarla. Considerato il tempo e la cucina in disarmo ho pensato a un piatto facile e confortante

Minestra di wurstel, porri e patate
Ingredienti: 1 ½  l di brodo buono, 5 porri, 5 wurstel, 4 patate, due fette di pancetta tagliata spessa, burro, olio, sale, pepe, prezzemolo e parmigiano
Preparazione: in una pentola capiente far spumeggiare olio e burro, tagliare a rondelle il bianco dei porri, farli appassire, aggiungere le patate tagliate a dadini, versare il brodo e far sobbollire. In una padella scaldare la pancetta tagliata a dadini, quando comincia a friggere aggiungere i wurstel tagliati a1,5 cm e far rosolare. Quando le patate saranno molli passare la minestra al mixer in modo da lasciare qualche pezzo di patata e porro. Aggiungere wurstel e pancetta  e 3 cucchiai di parmigiano grattato, regolare di sale e pepe e spolverare di prezzemolo.