IMG_1423La nostra ospite P. si è messa a dieta in vista delle vacanze estive ed io, considerando che mi sto occupando della cucina e valutando che è nei momenti difficili che si prendono le decisioni strategiche, ho deciso di mettere a dieta l’Apprensiva e me medesimo. L’Apprensiva con logica del tutto femminile prima sosteneva che dovevo mettermi a dieta e adesso proclama che sono un talebano e cerca di sfuggire e di minare la mia determinazione. Inutilmente… al momento, anche perché è una bella sfida rendere gradevoli il tonno al naturale, l’insalata con due cucchiaini d’olio, i piselli bolliti…… Una delle ricette con il miglior rapporto sapore/calorie son questi Rigatoni alla ricotta.
Ps la casa di P. dista solo tre fermate dalla nostra, ma il paesaggio è totalmente diverso: dal perbenismo un po’ freddo e grigio della Milano medio borghese ai mille colori, rumori e odori di una Milano multietnica a prevalenza cinese, pregi della seconda : un cortile pieno di bambini che giocano e di uccellini che cantano, un mercato vivo e molto parcheggio; pregi della prima: qualche negozio in più e i bar pasticceria per colazione che sembrano tutti drenati lì.

Rigatoni alla ricotta ( per 2)
Ingredienti: 160 g di rigatoni, 50 gr di ricotta di pecora, 130 g di pomodori pelati, 20 g di cipolla, erba cipollina, peperoncino, sale
Preparazione: tagliare a fette sottili la cipolla e metterla a stufare insieme ai pelati, far cuocere per 40 minuti aggiungendo acqua calda se si asciuga, alla fine regolare di sale, di peperoncino e di erba cipollina; a fuoco spento aggiungere la ricotta mescolando energicamente. Aggiungere la pasta scolata un po’ al dente e far saltare per qualche minuto. Servire subito