imageGióGió, su sua richiesta é stato introdotto al bagno delle 7,30, la notte prima aveva male alle orecchie, ma é stato zitto sopportando eroicamente ( al telefono con la sua mamma) per paura di essere scartato. Al mattino siamo partiti assieme a nuoto, seguiti dalle raccomandazioni dell’Apprensiva che sembrava la madre del pescatore non andate al largo, non prendete freddo,  non perdetevi, non bagnatevi….. raggiungendo agevolmente il nostro obiettivo e tornando indietro. La sera prima cenando con i genitori di Supermax che guardavano ammirati Gió Gió spazzolare avidamente tutte le pietanze mentre il loro bambino spiluccava svogliatamente una margherita, abbiamo capito perché Gió ha scelto noi fra le varie ipotesi di vacanza c’é il mare e si mangia molto bene!. mentre giacevo sfinito nella sabbia dopo la nuotata Gió te ne intendi di ragni? Io così così ce n’è  uno che vuole stabilirsi sul mio costume Io é grosso e peloso? G no! Io allora non é una tarantola e quindi non è pericoloso

Riso pilaf con mandorle e menta

Gió é molto goloso di riso, quando lo sente cuocere drizza il capo come un bracco che sente il fagiano, quindi negli scampoli delle provviste gli ho fatto questo piatto semplice ma particolare

Ingredienti: quattro tazze di riso basmati, due cucchiai di mandorle a scaglie, un pugno di menta fresca, aglio, olio, sale

Preparazione:  mettere a mollo il riso cambiando l’acqua tre o quattro volte, far soffriggere l’olio con l’aglio, aggiungere il riso scolato e tostarlo, aggiungere una quantità di acqua calda salata pari al 150% del riso, portare a bollore quindi chiudere bene con un coperchio e lasciar cuocere a fuoco bassissimo per 20 minuti, rimestare aggiungendo la menta e servire