Copia di PolpettePer questo week end con la Perla non avevo un programma, in parte per l’incertezza dell’Artista che doveva venire per lavoro, in parte per un progetto segretissimo che dovevamo completare io e la Perla in gran segreto.
Sono andato a prenderle alla stazione e nel tragitto fino a Lanza la Perla ha lavorato ai fianchi l’Artista come ogni brava figlia pre-adolescente.
Finalmente soli in tram mi comunica nell’ordine: la scuola media mi piace tantissimo, l’ insegnate di lettere è molto simpatica, ma a me piace soprattutto la matematica perché è scientifica, solo che con l’insegnante non vado per niente d’accordo… ma è talmente bravo a insegnare! Io perché non vai d’accordo? P forse perché intervengo sempre con le risposte e lo prevengo, mi chiama “professoressa Zoe” e mi ha confinato nell’ultimo banco! Io bisogna avere pazienza, dalle antipatie iniziali a volte sorgono grandi amicizie P io comunque aspetto un po’ e poi faccio ricorso alla coordinatrice… Poi passa a una grande novità: ho deciso che diventerò vegetariana! Io, abbozzando, mi sembra una buona idea, ma forse dovresti aspettare i diciotto anni perché per crescere hai bisogno di molte proteine e quelle della carne sono più disponibili P. lo so, ma sono d’accordo con mamma e papà che mi informerò meglio e poi comincerò con un approccio graduale: non chiedo la carne ma quando c’è la mangio… Nei giorni seguenti quando non voleva mangiare l’insalata, i funghi, la frutta e la verdura, gli abbiamo fatto notare che non era un buon modo di procedere per una futura vegetariana, ma la Perla ha fatto un’aria di sufficienza da adolescente incompresa.
Alla sera dovevamo andare a una festa di compleanno e abbiamo deciso di preparare per il popolo le polpette al sugo, alla faccia dei vegetariani, perché volevamo avere successo e così è stato. Il pomeriggio è passato fra cucina e la nuova passione della Perla: X Factor, io all’inizio ho abbozzato ritenendolo solo il mio dovere di schiavo, poi mi sono appassionato perché è bello vedere qualsiasi cosa insieme criticando, tifando e insultando i giudici.
Andando verso la festa la Perla, meditabonda: alla fine delle medie voglio decidere cosa farò da grande, così scelgo il liceo più adatto Io bella idea e adesso come adesso cosa vorresti fare? P. la regista o l’hair stylist Io la parrucchiera?! P nooo… la parrucchiera taglia i capelli, l’hair stylist li progetta Io comunque avrai difficoltà a trovare un liceo adatto a tutti e due i percorsi. Ancora per strada P. quanti anni hai ? Io 63 perché? P penso che potrai giocare con i miei figli, non come me, che non ho ricordi della   bisnonna E. Io, cercando il ferro, spero proprio… e che siano maschi ( non ne posso più di femmine) .
Alla festa la Perla si è trovata bene, non tanto con i due ragazzi presenti, quanto con la mia amica P. che si è calata con facilità inquietante nella mentalità da dodicenne, per discutere di cantanti e altre amenità. Nottata complicata con una tosse persistente e l’Apprensiva che ha fatto fino in fondo il suo dovere di crocerossina : P scusa se ho la tosse A. non devi scusarti, siamo amiche P. allora mi fai un grattino….? Mattinata da Decathlon, P ho bisogno di un costume per la piscina! ed è uscita con un costume, un paio di occhiali un asciugamano e una felpa ( off topics, ma la Perla adora le felpe). Pomeriggio passato a mangiare caldarroste e giocare a carte: mi ha stracciato a scopa, ma l’ho battuta a briscola, è quasi pronta per il bridge… Riconsegna in tarda serata con solo un po’ di tristezza all’ultimo miglio.

Polpette al sugo

Le ricette delle polpette sono “open” nel senso che oltre alla base uno ci può mettere dentro quello che ha in casa con l’accortezza di bilanciare i sapori; la friggitura è necessaria per avere il massimo sapore (e noi volevamo fare bella figura), ma la si può sostituire con una sbollentata nel brodo vegetale ristretto. Ingredienti: per le polpette: 400 g di macinato di manzo, 100 gr di salsiccia, due uova, parmigiano, pan grattato, una manciata di capperi e una di pistacchi tritati, una manciata di menta fresca tritata, sale, pepe; per il sugo due scatole di polpa di pomodoro, una cipolla, una tazza di brodo vegetale, sale, peperoncino, prezzemolo tritato, olio; per friggere 1 l di olio di arachidi. Preparazione: tagliare la cipolla a fette e fatela soffriggere in poco olio, aggiungete la polpa e il brodo, far cuocere per ¾ d’ora aggiungendo acqua se il sugo risultasse troppo denso, regolare di sale aggiungere il prezzemolo e il peperoncino con mano leggere, si deve sentire solo sullo sfondo; mescolare gli ingredienti delle polpette aggiungendo il pan grattato in modo che l’impasto sia sufficientemente sodo, fare delle polpette grandi come una grossa oliva, impanarle nel pan grattato e friggerle; asciugare le polpette sulla carta e aggiungerle al sugo caldo facendole insaporire.

Advertisements