10689466_312894508918125_8200705346742626932_nAvuto finalmente in mano il librino non potevamo esimerci dal principale rito propiziatorio dell’ editoria: la Presentazione.
La presentazione costituisce uno dei fondamentali obiettivi dell’autore perché in tal modo pensa di avere notorietà e fama nonché la principale angustia dell’editore perché costa e magari non arriva nessuno ( in tal caso anche più autistico degli autori accuserà l’editore di non aver fatto abbastanza).
Nel nostro caso abbiamo potuto contare nell’affettuosa complicità della mia amica G., collaboratrice della casa editrice, che ha trovato un libraio disponibile e intelligente (Libreria Belgravia di Torino) mentre da parte nostra abbiamo allertato gli amici e procurato il necessario per uno show cooking. All’inizio la Perla era molto contenta, poi all’approssimarsi dell’appuntamento ha cominciato a essere assalita da ansie da prestazione, l’Artista poi ha fatto del suo meglio per incoraggiarmi la libreria è fuori mano… la copertina è brutta…la Perla non ha niente da dire e non si ricorda come cucinare…vedi di non avere aspettative elevate… Io, che so come vanno queste cose per averne fatte tante, ero tranquillo, ho solo telefonato alla Perla alla vigilia non ti preoccupare è un gioco, io parlo e tu se vuoi fai delle osservazioni sarcastiche, che ti riescono così bene… per la cucina ti aiuto io”
La Perla si è presentata all’appuntamento un po’ tesa, ma determinata, ha fraternizzato con gli ospiti ( molti erano di famiglia…) e mentre parlavo faceva le faccette strane e ha perfino risposto a qualche domanda dal pubblico O. qual è la prima cosa che hai cucinato? P mmm non mi ricordo… le uova strapazzate ( la madre finalmente contenta: ha insegnato a me a farle!) P. qual è la cosa che ti è piaciuta di più nel fare questo libro P. pratica il compenso….

Per i gentili ospiti abbiamo cucinato il pollo teryaki ( sparare sulla croce rossa) che è stato molto apprezzato da grandi e piccini; durante lo show cooking sono stato sgridato dalla Perla non si lecca il cucchiaio Io ma lo fanno tutti! P non in pubblico…