IMG_2199Oggi l’Apprensiva mi ha abbandonato per pranzo e quindi volevo approfittarne per consumare alcuni avanzi senza deprimermi troppo.
L’idea era cucinare una avanzo di tagliolini freschi alla chitarra con un sughetto alla pancetta; purtroppo la pancetta non c’era e quindi l’ho sostituita con un nobile speck di Sauris, ma anche le tagliatelle, pur essendo scadute solo da qualche giorno, mostravano una cera poco raccomandabile e allora ho pensato di ripiegare su alcuni fogli di lasagne velo Rana. Purtroppo la sfoglia velo era troppo sottile per farne delle tagliatelle e quindi bisognava virare su una pasta al forno, non avevo latte, ma ricordavo di una confezione di panna di montagna in fondo al frigo. Naturalmente anche quella era scaduta e non edibile, ma quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare: ho passato al mixer con acqua un pezzo di gorgonzola cremoso e l’ho utilizzato come base per la besciamella. Il risultato è stato gradevole, l’affumicato dello speck dialogava con la besciamella al profumo di gorgonzola. Ero talmente contento che ne ho avanzato un pezzo da far assaggiare all’Apprensiva.

Pasta al forno al sugo di speck e besciamella al gorgonzola

Ingredienti (2) : uno scalogno, una fetta spessa di speck, 210 gr polpa di pomodoro, 300 ml acqua, 30 gr gorgonzola cremoso, 20 gr burro, 20 gr farina, 4 fogli sfoglia velo, parmigiano, sale, peperoncino.
Preparazione
: Tritare lo scalogno e soffriggerlo con poco olio e con lo speck tagliato a pezzettoni, aggiungere la polpa di pomodoro, cuocere fino a quando il sugo è addensato, aggiungendo poca acqua se il caso, regolare di sale e peperoncino. Frullare il gorgonzola con l’acqua e filtrare, fare una besciamella abbastanza densa. Ungere di burro una teglia piccola e comporre a strati, cominciando con una sfoglia e terminando con la besciamella su cui distribuire un pugno di parmigiano. Cuocere in forno a 180° fino a che non sarà ben gratinata.