Quest’anno il tempo in Puglia è strano, dopo 5 giorni di caldo soffocante e cielo tersissimo, è diventato variabile: un temprale al giorno, fortunatamente durante la pennica, ma il caldo fortunatamente è rimasto, non siamo ancora alla rottura d’agosto.
Oggi, su proposta della Perla, siamo andati in gruppo alla nuotata mattutina, la Perla si è svegliata immediatamente facendo ok con la mano, Giò Giò in un primo momento ha rifiutato, perché ha il sonno di piombo, poi per non deluderci ci ha raggiunto in riva al mare. La spiaggia era stupenda: vuota e selvaggia, il mare un po’ mosso, ma nuotabile; io mi sono allontanato per la mia nuotata solitaria e poi li ho visti tornare come un branco di ochette.
Stesi sulla sabbia la Perla ha evidenziato un problema: vedo la mia pelle leggermente verde, Io, cercato di minimizzare dipenderà dal telo rosso P. no, vedo anche la tua verdastra Io beh… primo o poi te lo dovevo dire: noi siamo degli alieni e siamo sulla terra da 1.500 anni P. davvero ? Io si, veramente tua madre,  si vede benissimo, è un’ aliena, mentre tuo padre è umano. Noi viviamo circa 1.500 anni P. che brutto vivere così a lungo… Io in effetti è un po’ logorante, ma il peggio è che dopo 100 anni ci crescono delle antenne P, guardandomi di sbieco, ma tu non le hai! Io perché me le sono fatte togliere da Leonardo da Vinci P. a beh…

Quest’anno in vacanza allieto gli ospiti di Villa Arzilla con le ricette del libro sulla birra che sto scrivendo, questa del Polpo alla birra è particolarmente semplice e riuscita perché l’amaro del luppolo contrasta gradevolmente con il dolce della carne di Polpo.

Insalata di polpo alla birra

Ingredienti: un polpo ben sbattuto, 2 l di birra molto carica di luppolo, una carota, una cipolla, 4 foglie di alloro, una costa di sedano, due patate, una tazza di olive verdi, una di nere, prezzemolo, limone, olio EVO, sale

Preparazione: pulire il polpo e sciacquarlo bene, metterlo in una pentola a bagno nella birra con la carota, la cipolla tagliate grossolanamente e le foglie di alloro. All’ebollizione cuocere ancora per 20 minuti, scolarlo subito e tagliarlo a pezzetti. Mettere il polpo in una terrina, aggiungere il sedano a pezzetti, le olive denocciolate e le patate che, tagliate a pezzetti saranno state cotte a parte al vapore leggermente al dente, aggiungere l’olio, il prezzemolo e regolare di sale e limone

Advertisements