You are currently browsing the tag archive for the ‘amiche’ tag.

LignanoAl mattino la Perla si sveglia effervescente e chiacchierona, probabilmente in vista dell’incontro con la quasi-cugina A.,  incontro propiziato nei giorni scorsi da un fitto scambio di mail, in macchina continua a mostrarsi collaborativa e all’incontro delle due esplode un’amicizia come solo si verifica fra due pre-adolescenti femmine.
Ci dirigiamo verso Lignano che ha fornito il palcoscenico per due generazioni di adolescenti della nostra famiglia e si prepara a ospitarne la terza, le due viaggiano sull’altra macchina e quindi ci risparmiamo un rimbambimento da chiacchere. Questa volta andiamo alla Foce, che, nella mia infanzia,  rappresentava la meta di una  lunga e mitica  passeggiata annuale, senza la presenza di adulti. Il posto è gradevole perché meno urbanizzato e popolato e quindi ci sistemiamo felici in spiaggia. Le due vengono spalmate di crema ( in modo maldestro: alla sera ci saranno arrossamenti alla base del costume) e si precipitano nell’acqua gelida, per tornare quasi subito impaurite dalla vista di 2 ( dico due!) meduse, la giornata prosegue con il tentativo di scavare un buco fino in Nuova Zelanda, per anticipare il viaggio di nozze della Tennica. Ritorno bolliti alla base e cena con la famigliona del Paziente Friulano, serata piacevole con ottimo cibo e compagnia in cui la Perla:

  • acquisisce uno Zio 2 di costituzione robusta che provvede a vessare adeguatamente
  • tormenta in compagnia della quasi cucigina A il futuro micro cugino
  • cerca continuamente  di infrattarsi con l’ amica di cui sopra per parlare di cose che solo loro sanno
Annunci

P. umile:Nonno posso invitare a cena A. ? Io meglio a pranzo, abita lontano dal mare P. ok, può venire anche G.? Io certamente, chiedi  se ci sono cibi non graditi? ……..P. ritornata dall’indagine a  A. non piace il pesce e a M. l’insalta russa Io ok vi farò la pasta con le polpette .
l’ Apprensiva, sempre preoccupata, ma fa troppo caldo, fai la pasta fredda! Io tetragono fare la pasta con le polpette ai bambini è come sparare sulla croce rossa e io non voglio sbagliare e poi quelle tre sono così magre che gli suderà solo la lingua. A: ma devi friggere a 32° Io è uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve fare…
Le tre arrivano puntuali, puliscono il tavolino, apparecchiano e mangiano conversando fittamente di cose loro,chiedendo il bis… la Croce Rossa è stata colpita in pieno,…nel dopo pasto litigano un po’ perché: due è compagnia, ma tre è una folla (Krazy Cat)

Pasta con le polpette
Ingredienti: 400 gr pasta corta,  due scatole di polpa di pomodoro, una cipolla grossa, 200 gr macinata di vitello, 150 gr prosciutto cotto, pan grattato, pecorino da grattare, cacioricotta, un uovo, olio di arachidi, olio d’oliva, sale e pepe
Preparazione
: mescolare la carne, il prosciutto tritato fine, l’uovo, il pecorino grattato, sale e pepe fino ad ottenere un impasto piuttosto asciutto, fare delle palline grosse come olive nere, friggerle nell’olio e scolarle sulla carta da cucina. Far soffriggere la cipolla tritata in poco olio, aggiungere la polpa e far sobollire per 40 minuti, aggiungendo acqua se il sugo risultasse troppo denso, salare. Alla fine della cottura aggiungere le polpette e far insaporire, cuocere la pasta in acqua salata, in una terrina mescolare pasta e sugo in giusta quantità ( ne avanzerà ma è buono per il giorno dopo),  servire spolverando di cacioricotta

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie

Annunci