You are currently browsing the tag archive for the ‘attrezzi cucina’ tag.

costineI fatti: dopo aver comprato dal mio spacciatore (Amazon) l’ottimo libro di cucina cinese, mi sono trovato nella necessità di acquisire, sempre dal medesimo: un seghetto alternativo per tagliare le costine ( non ho spazio per la mannaia e poi mi esporrebbe a tentazioni..) e un macinaspezie per trasformare il pacchetto di spezie intere che avevo incautamente acquistato in una polvere utile alla bisogna. Il Moulinex MC3001 si è dimostrato un attrezzo eccezionale con soli € 15,00 ( adesso costa € 20 forse merito mio) ho risolto il problema di macinare cannella e simili. Avendo tutta questa roba non vedevo l’ora di utilizzarla e quindi con la scusa di una firma ho invitato la Tennica a cena, il piatto è venuto superbo, gli attrezzi hanno fatto il loro dovere e la Tennica ha ordinato i piatti di cucina cinese che vuole assaggiare prossimamente: zuppa di pollo e spinaci, ravioli a scelta, involtini veri, pollo croccante agli aromi, melanzane in salsa di sesamo, noodles a piacere……..

Costine alle 5 spezie
Ingredienti: MARINATA 750 gr costine della dimensione di 7 cm, un cucchiaio di  vino di riso o mirin, un cucchiaio di salsa di soia chiara, un cucchiaio di aceto di riso nero, due cucchiaini di olio di sesamo, un cucchiaino di maiazena FRIGGERE 600 gr olio di arachidi SALSA due cucchiai di aglio tritato fine, due cucchiaini di cinque spezie, 3 cucchiai di cipollotti tritati, 3 cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di vino di riso o mirn,150 ml di brodo di pollo,1+ ½ cucchiai di salsa di soia chiara, 3 cucchiai di scorza d’arancia, 85 ml di aceto di riso nero.
Preparazione: far marinare le costine per 25 minuti, friggerle fino a che sono dorate, scolarle e asciugarle. Versare gli ingredienti della salsa in un wok, far sobbollire, aggiungere le costine e far cuocere a fuoco basso per 40 minuti, deve risultare una salsa densa, se asciuga troppo aggiungere un po’ d’acqua.
Biblio
Cucina Cinese Ken Hom Guido Tommasi Editore

Annunci

L’ho visto su un sito francese e me lo devo procurare immediatamente.
Dovrebbe funzionare così: si applica la calottina sull’uovo fresco, si solleva la pallina e la si lascia cadere, la vibrazione, anziché frantumare l’uovo dovrebbe tagliarne di netto la parte superiore, permettendo di cuocere l’uovo nel suo guscio. Al momento l’ho trovato su Twenga  a € 8,84 + iva e trasporto, ma non dispero di trovarlo a Milano.
Vi saprò dire…..

Io e l’Apprensiva siamo speculari: lei fissa incantata le vetrine di scarpe, vorrebbe entrare e arricchire la sua collezione “Imelda”, io osservo tutte le vetrine di casalinghi e vorrei entrare e arricchire di  qualche attrezzo la mia cucina. Ci strattoniamo reciprocamente ed evitiamo quasi sempre acquisti inconsulti.
Col tempo la passione per gli attrezzi si è affinata: ho finalmente trovato il trita cipolle ideale dopo infiniti tentativi, calcolo la differenza fra il tempo risparmiato nella preparazione e quello per la pulizia e miro ai bersagli grossi ( abbattitore, pentole di rame ecc)
Quindi in linea di principio non sono contrario ad aggeggi costosi al limite dello scialo, ma a quelli che sostituiscono totalmente la mano del cuoco:  la macchina del pane ( mi piace impastare con le mani) e  sovrano fra tutti il Bimby, l’oggetto più amato fra le casalinghe che non sanno cucinare e vogliono fare bella figura.

Ne ho avuto una riprova giovedì durante una cena di lavoro in una villa elegante: la padrona di casa, una signora gentile, simpatica e intelligente, aveva preparato la cena con l’amatissimo Bimby ( mi  sono reso conto che crea dipendenza affettiva, come usare il Mac)

Questo il menù commentato ( B significa utilizzo dell’attrezzo)

  • Spaghetti ai frutti di mare ottimi, pasta al dente e sugo fresco e saporito (la Signora ci sa fare…)
  • Branzino in salsa B la salsa molto cremosa ammazzava un po’ il pesce
  • Purea di patate al formaggio B un contorno buono in sé, ma decisamente  insensato rispetto a un  piatto di pesce
  • Insalata di finocchi, pecorino, olive e arancio deliziosa, la Signora ha gusto
  • Tortino al cioccolato in crema pasticcera B buono, ma la crema lasciata a se stessa aveva i grumi

Conclusione: gli attrezzi che fanno tutto da soli oltre a scoraggiare la crescita di una manualità indispensabile in cucina, limitano anche la creatività del cuoco

PS Lo so, lo so è una discussione del tipo Qual è la differenza fra pornografia ed erotismo? Il mio è erotismo la vostra pornografia…..

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie

Annunci