You are currently browsing the tag archive for the ‘costine’ tag.

Qui il tempo é decente rispetto al resto d’Italia, ma ricordando le interminabili giornate di sole e mare calmo a cui eravamo abituati ci sembra che il contratto con gli dei del Salento non sia stato rispettato. Anche la campagna barbecue ha avuto i suoi inciampi. Appena arrivati ho sfidato il padrone di casa, pensando di vincere facile con le mie costine alla Texana e i kebab con i miei nuovi spiedini a spada. Peccato che abbia strofinato le costine di maiale con il peperoncino forte anziché con il dry rub, me ne sono accorto sul finale , le ho lavate, massaggiandole con i il dry rub ma non hanno potuto marinare, risultato buono ma non leggendario. L’ impasto per il kebab é venuto molto buono, ma al momento di montarlo nei miei mitici spiedini non stava su e ho dovuto montarle a polpette, in piú uno l’ho girato che non era ancora rosolato e si é spaccato. I commensali hanno apprezzato ma non esultato e siano arrivati a un equo pareggio con le costolette di capretto tradizionali del mio ospite.

Pensando a una rivincita mi sono messo a ricercare in Puglia un barbecue chiuso per la cottura indiretta,  oggetto incomprensibile per i locali, trovandolo alfine, sotto lo sguardo commiserevole dell’Apprensiva, al Leroy Merlin di Messagne. Fiero dell’acquisto mi sono messo all’opera per realizzare la Bacon Bomb, ma ( seguendo le istruzioni) ho messo troppo poca carbonella e quindi dopo quasi due ore non era ancora cotta e ho dovuto terminare in forno (darò la ricetta appena l’avrò fatto per bene)

L’Apprensiva sostiene che queste disavventure siano in gran parte dovute a una certa presunzione da parte mia e io non so dargli torto

Adana Kebab

Ingredienti: 1kg macinato di agnello, 2 cipolle, 3 peperoncini piccanti, uno spicchio d’aglio schiacciato, un pugno di prezzemolo, un cucchiaino da the di paprica dolce, due cucchiaini da the di sumak, due pizzichi di sale, una girata di pepe nero

Preparazione: mescolare tutti gli ingredienti e poi far riposare in frigo per un paio d’ore,  spalmare il composto sugli spiedini a spada, grigliare sulla carbonella girandoli una sola volta quando il lato al fuoco sará rosolato. Servire su riso basati bollito

Ps questo post non ha foto per malmostositá dell’autore

Annunci

Costine 2E’ stato un week end di cucina intensiva, con una lunga seduta pomeridiana di frittura.
Il sabato sera con amici ho finalmente trovato la ricetta definitiva per costine glassate, il risultato ( con qualche piccolo tradimento) è stato   un vero splendore: lucide, saporite e leggermente piccanti sono piaciute a tutti, grandi e piccini.
Domenica a pranzo con la Tennica e il Riflessivo ho riproposto il timballo di maccheroni con polpettineTimb, usando però al posto dello stampo a zuccotto uno stampo da ciambella, in questo modo si possono tagliare le fette senza che crolli tutto. Ho fatto in casa la pasta brisè, non è difficile e il sapore migliora decisamente ( la digeribilità meno).

Costine piccanti glassate
Ingredienti: gr 1.000 di costine tagliate a metà, 1 l olio di arachidi PER LA SALSA 900 ml di brodo di pollo, 2 cucchiai di salsa di peperoncino,1 cucchiaio di zucchero cinese in cristalli o zucchero granulato,85 ml di vino di riso di Shaoxing o di sherry secco, 1 cucchiaio e 1/2 di salsa di soia scura, 2 cucchiai di salsa di soia chiara, i cucchiaino di aglio tritato finemente, 3 cucchiai di cipolloti tritati finemente, 2 cucchiai di pasta di fagioli gialli interi, 3 cucchiai di salsa hoisin ( non l’avevo e l’ho sostituita con un cucchiaio di salsa di soia e due di aceto di riso scuro, mamme lamprocurerò) , 2 cucchiai di maizena, diluiti con 3 cucchiai di acqua
Preparazione: friggere le costine fino a quando sono dorate, scolare e asciugarle con la carta. Mettere gli ingredienti della salsa in una pentola pesante, portare a ebollizione, buttare le costine, cuocere coperto per 45 minuti, scoprire e far rapprendere il sugo fino a quando non risulta lucido e denso. Servire caldissime con del riso bianco.
Biblio Cucina Cinese Ken Hom Guido Tommasi Editore

costineI fatti: dopo aver comprato dal mio spacciatore (Amazon) l’ottimo libro di cucina cinese, mi sono trovato nella necessità di acquisire, sempre dal medesimo: un seghetto alternativo per tagliare le costine ( non ho spazio per la mannaia e poi mi esporrebbe a tentazioni..) e un macinaspezie per trasformare il pacchetto di spezie intere che avevo incautamente acquistato in una polvere utile alla bisogna. Il Moulinex MC3001 si è dimostrato un attrezzo eccezionale con soli € 15,00 ( adesso costa € 20 forse merito mio) ho risolto il problema di macinare cannella e simili. Avendo tutta questa roba non vedevo l’ora di utilizzarla e quindi con la scusa di una firma ho invitato la Tennica a cena, il piatto è venuto superbo, gli attrezzi hanno fatto il loro dovere e la Tennica ha ordinato i piatti di cucina cinese che vuole assaggiare prossimamente: zuppa di pollo e spinaci, ravioli a scelta, involtini veri, pollo croccante agli aromi, melanzane in salsa di sesamo, noodles a piacere……..

Costine alle 5 spezie
Ingredienti: MARINATA 750 gr costine della dimensione di 7 cm, un cucchiaio di  vino di riso o mirin, un cucchiaio di salsa di soia chiara, un cucchiaio di aceto di riso nero, due cucchiaini di olio di sesamo, un cucchiaino di maiazena FRIGGERE 600 gr olio di arachidi SALSA due cucchiai di aglio tritato fine, due cucchiaini di cinque spezie, 3 cucchiai di cipollotti tritati, 3 cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di vino di riso o mirn,150 ml di brodo di pollo,1+ ½ cucchiai di salsa di soia chiara, 3 cucchiai di scorza d’arancia, 85 ml di aceto di riso nero.
Preparazione: far marinare le costine per 25 minuti, friggerle fino a che sono dorate, scolarle e asciugarle. Versare gli ingredienti della salsa in un wok, far sobbollire, aggiungere le costine e far cuocere a fuoco basso per 40 minuti, deve risultare una salsa densa, se asciuga troppo aggiungere un po’ d’acqua.
Biblio
Cucina Cinese Ken Hom Guido Tommasi Editore

IMG_0853Le avevo assaggiate con estremo piacere da Won Ton, piacere mitigato dal fatto che erano solo cinque e piuttosto piccine.
L’altra sera siamo tornati da Won Ton a festeggiare l’agognata pensione dell’Apprensiva ( adesso l’accompagnerò tutti i mesi alla Posta per  tirare la pensione e rubargliela …..) ma non potevo riprendere sempre lo stesso piatto. Ho deciso quindi di replicarlo, con risultati abbastanza  soddisfacenti, anche l’Apprensiva che ultimamente è piuttosto critica ha approvato. Unico difetto la dimensione delle costine, per rosolarle bene avrebbero dovuto essere tagliate a metà… ma ho in mente l’acquisto sconsiderato di un seghetto alternativo che metterà fine ai miei problemi con gli ossi.

Costine all’imperiale
Ingredienti: una decina di costine di maiale polpute, mezzo bicchiere di salsa di soia, mezzo bicchiere di mirim, mezzo bicchiere di brodo, olio, aglio.
Preparazione: tagliare a metà le costine ( se avete il seghetto) in una padella (non il wook le costine sono curve e non cuocciono bene) larga far imbiondire l’aglio e poi toglierlo, rosolare le costine per bene, aggiungere soia e mirim, aspettare che sia quasi asciugato e aggiungere il brodo fino ad avere una salsa densa, servire caldissimo.

Ps comprerò un libro di cucina imperiale cinese per vedere se ho fatto giusto

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie

Annunci