You are currently browsing the tag archive for the ‘film’ tag.

PresentazioneSono arrivato a Torino che era quasi primavera e  la Perla presa dalle sue cose quasi non veniva a salutarmi, ma poi, stimolata dall’Artista, ha fatto la valigia mettendo quasi tutto… certo che se non mi ricordavo io le mutande…
Rapida merenda alla Locanda Leggera poi in tram verso la stazione.
P. in un suo momento da subdola “Imelda” lo sai che sulle scarpe Sniper non fanno i saldi?! Io rassegnato pazienza! Una signora vicino se andate a Londra o a Dublino ci sono Io possibilista forse magari un giorno… Signora, implacabile i saldi si trovano anche su internet, poi si sente un po’ in colpa per una mia occhiata assassina lo so perché mia figlia le ha comprate!

La presentazione
Grazie all’intervento di L. amica della Tennica la presentazione era organizzata alla Libreria Corteccia una piccola libreria specializzata in libri per bambini e d’arte, animata da Alice e Anita due intrepide ragazze che l’hanno inaugurata a novembre. Il parterre a differenza della prima presentazione era gremito di bambini ed è stato un successone, particolarmente nella realizzazione autonoma da parte della Perla del pollo teryaki ( in effetti gastronomicamente è come sparare sulla Croce Rossa), la Perla è partita un po’ svogliata, ma poi si è ripresa alla grande firmando i librini con la compunzione del grande autore. Io a firmare le dediche ai bambini mi sono commosso, soprattutto con il cinquenne Antonio scrivimi una dedica ad Antonio… e adesso leggimela!

Electronic & Aesthetic Device
La Perla ultimamente sta attaccata compulsivamente all’IPad e altrettanto compulsivamente si dipinge le unghie, Io sono quasi pentito di avertelo regalato, sei sempre attaccata! P. Solo quando sono dalla mamma e lei è peggio di me! Io comunque sei anche compulsiva nel dipingerti le unghie e le due cose “non ci azzeccano” ! P. Mpf……

Compiti
Poche cose sono più appaganti che fare saltuariamente i compiti con un’undicenne curiosa e interessata. Abbiamo fatto geografia correggendo anche, garbatamente, un concetto sbagliato del libro: Io non si può dire che l’Europa sia fisicamente al centro del mondo P. certo, il mondo è una sfera e ogni punto è il centro!

Film
La Perla sta veramente crescendo, accanto ai film per bambini, che le piacciono e spero che, come a me, le piaceranno sempre, si affacciata su filmografie più adulte e ha voluto andare a vedere La Teoria del tutto, un film sulla storia di Stephen Hawking, abbastanza complesso e impegnativo che è stato gradito da entrambi.

LasagneLasagne di gamberi e zucchine
Sabato venivano amici a pranzo e quindi ho pensato a un piatto da  fare il giorno prima che risultasse migliore il giorno successivo: le lasagne; però mi ero stufato di quelle tradizionali, quindi ho provato un ragù di gamberetti e zucchine, impreziosito dallo zafferano ed è stato un discreto successo.
Ingredienti: 250 gr di gamberetti surgelati, 4 zucchine, 3,5 dl di brodo di testa di gambero o di acqua di scongelamento dei gamberetti, 3,5 dl di latte, 50 gr di burro, 50 gr farina, lasagne velo, 2 bustine di zafferano, aglio, parmigiano, noce moscata e olio.
Preparazione: far stufare in poco olio le zucchine a pezzetti con due spicchi d’aglio, quando sono cotte al dente aggiungere i gamberetti sgelati, spolverare con due bustine di zafferano, regolare di sale e pepe facendo rapprendere il ragù. Fare una besciamella con il burro, la farina, il latte e il brodo ( attenzione i liquidi vanno aggiunti a freddo!) salare, spolverare di noce moscata e insaporire con un pugno di parmigiano. In una teglia imburrata, comporre gli strati cominciando dalle lasagne alternare il ragù e la besciamella, terminare con la besciamella, una spruzzata di parmigiano e qualche pezzetto di burro. Infornare a 180 ° fino a quando non si formerà una crosticina (20 minuti circa) e ….mangiare il giorno dopo ravvivandole in forno.

Annunci

Menù 22.11.14

Sabato, con un po’ di ritardo festeggerò con la Perla il suo compleanno e il programma è questo:

Sabato 28-06.14

IMG_1281L’altra notte, causa spavento per Mars Attack (Io non ti spaventi per orrendi film splatter e ti terrorizzano i marziani cervellosi? P. se è vita reale e le scene non sono proprio  troppo violente non mi spavento, mi spaventano quelle fantastiche … tipo Doctor Who!) e cena pesante (puré e wurstel) la Perla ha voluto anticipare il veglione, accusando insonnia e vaghi dolori di pancia. Con coccole, boule di acqua calda e tisana (tranquillo, quelle di papà sono ancora più cattive) abbiamo tirato fino alle due, con un solo momento drammatico vorrei la mia mamma! Alla fine ci siamo addormentati stremati. Al mattino la Perla era un fiore noi due zombi…..
Mattinata tranquilla con trascrizione ricette, esercitazioni sull’uso non ludico dell’ i pad e cartoni. Per pranzo è arrivata l’Artista per ritirare la progenie e abbiamo pranzato al ristorante giapponese  Iyo dove la Perla ha assaggiato per la prima volta il sushi, il cameriere le ha fatto preparare un piatto per principianti e lei attenta e seria ha assaggiato tutto con grande impegno e visibile soddisfazione…..è veramente cresciuta.
Il pomeriggio è proseguito con io che cucinavo e l’Apprensiva che si guardava uno 007 (l’immoribile) dopo l’altro, come ciliegie su Sky

IMG_1139Nei giorni scorsi La Perla ha dovuto affrontare il suo primo lutto consapevole, con la dipartita prevista da tempo, ma sempre straziante della sua amata nonna paterna.
Grazie all’aiuto dei genitori ha affrontato bene questa prova, ha pianto, ha sorriso, si è fatta consolare e ha consolato alternando momenti buoni e  brutti in una prima elaborazione del lutto.
Al pomeriggio dopo il funerale sono andato a prenderla per una pausa ricostituente. In macchina diretti al cinema per vedere Cattivissimo me 2 Io guarda ti porto perché se ci vado con l’Apprensiva mi prendono in giro! P piace tantissimo anche a me ! ma tu nonno stai bene? Io benisssimo il medico ha detto che ho i globuli rossi di un ragazzino, sarà per via della testa.... P. meno male….. Il film  era in effetti bellissimo, avevamo tutta la sala per noi e ci siamo divertiti un sacco; poi siamo passati davanti alla vetrina di Benetton e la ragazza è rimasta fulminata davanti a un  vestitino esposto, che qui riporto per obbligo di cronaca. Fermi per una pausa ristoratrice da Eataly con un’aranciata e una cedrata ( perché l’ ho presa? Per sentimentalismo…) abbiamo parlato di tecnologia P. hai aggiornato l’iphone? Io si la tua mamma penso di no perché si affeziona alle cose vecchie … P no è che si accontenta di quello che ha….. Io e fa bene….guarda me come sono ridotto sempre a inseguire l’ultima novità  Poi siamo passati da Toys perché quest’anno non voglio fare il vampiro, ma la strega, con un vestito molto elegante, il vestito elegante ovviamente non lo abbiamo trovato, ma abbiamo acquistato alcuni interessanti accessori da strega punk. Alla sera, davanti a una pizza, la Perla si è rianimata descrivendo il vestito di Benetton e quando l’Apprensiva, minimalista, gli ha detto se mi descrivi la maglietta magari te la prendo a Milano lei ha risposto, da vera dama di classe ma io intendevo il completino!

Il giorno seguente, per riequilibrare, ho portato Supermax a vedere il film/concerto dei Metallica: due ore di fracasso barocco, con una trama insulsa anche per un metallaro fan, allietate dal fatto che essendo la stessa sala di Cattivissimo me, la platea di metallari ha dovuto sorbirsi 40 minuti di promozione sdolcinata di cartoni, Violetta e varie cose Disney…

Il viaggio da Torino è filato liscio, la Perla con la prospettiva di dover mangiare cervello di scimmia bollito ha sentito la musica dell’estate in Puglia e ha aperto bocca solo per chiedere siamo arrivati? quando eravamo arrivati.
In premio ha potuto mangiare sei rotolini con il pane al formaggio al ristorante indiano e avere in dono un magnete con Ganesh

Cartelli
P non sopporto quel supermercato, i cinesi sono andati via e i nuovi hanno messo un cartello con scritto gestione italiana Io hai ragione, potevano mettere prezzi buoni o qualità ottima, così è solo localismo ignorante

Musica
Io che musica ti piace P. mah…non so i Beatles..i Quenn Io e qualcuno di vivo?

Frutta di stagione
P io mangio solo frutta di stagione….vorrei i litchi  Io in Cina sono sicuramente di stagione, prendiamoli..

Dialogo nel buio 
Io non ho partecipato, ma la Perla dopo un primo momento di paura si è divertita molto e uscendo ha capito la fortuna era poterci vedere…

DUE E’ COMPAGIA, TRE E’ UNA FOLLA ( Krazy Cat)

Norme
Io in casa niente giochi di mano…. e neanche di piede Perla, solo lotte verbali Giò & Mike anche le parolacce? Io no solo insulti civili Gio & Mike cretino, stupido, deficiente…..sfruttatore (?)…donnaiolo (?!)

Sociologia Ardito esperimento sociologico mettere insieme un ottenne, una novenne e un decenne per scuola di cucina, la pizza e film. Geometrie variabili: sin dall’inizio due si mettono d’accordo e il terzo soffre, spesso la femmina si ritirava in orgogliosa solitudine ( tanto di qui prima poi dovrete passare…. )

Democrazia
Drammi sulla scelta del film, Gio (10) se due sono d’accordo il terzo deve adeguarsi è la democrazia Io non è proprio così quella è la dittatura della maggioranza, selezionate tutti i film che hanno due voti e poi scegliete quello che va meglio per tutti Gio ma è complicato!….Io la democrazia è faticosa Alla fine vince Labirinth  e io avendoci portato a suo tempo la Tennica e l’Artista non posso che approvare

Intelligenza collettiva 27 anni in tre il gioco più intelligente che hanno trovato è stato tirarsi palle di carta e/o cuscinate….e quelli del Post  vorrebbero farmi votare Renzi !?!!!

Torta di mele con le pere
La ricetta è per la torta di mele, ma la Tennica mi ha detto che quella di mele è la specialità dell’ Irriducibile con la Perla e io non voglio interferire

Ingredienti: 130 gr farina, pizzico di sale,  due uova, due cucchiai di zucchero, mezza bustina di lievito vanigliato, un bicchiere di latte,  due pere, gocce di cioccolatoPreparazione: mescolare farina, tuorli, latte, zucchero, sale e lievito, aggiungere le pere tagliate sottili e le gocce di cioccolato, montare a neve il bianco e aggiungere con delicatezza. Mettere in una teglia e cuocere a 170° per 45 minuti, lasciare raffeddare dentro il forno spento

Stanchi del dibattito siamo andati a vedere il film; alla fine molto pathos, un tentativo di appaluso e parecchi occhi lucidi. Siamo usciti dal cinema in silenzio con un peso sullo stomaco e sul cuore, sentendoci un po’ colpevoli anche noi di una storia che era cominciata quando eravamo ragazzi, si era sviluppata negli anni della maturità sino a diventare un ginepraio incomprensibile ed era finita con alcuni colpevoli individuati, altri (i mandanti) indicati per categoria e nessuno punito.
Ci sentivamo colpevoli anche solo per averlo subito, per non aver protestato tutti i giorni. Per quanto riguarda le polemiche mi sembrano cose un po’ da reduci, il film in fondo mostra le poche cose ormai chiarite: i dirigenti di polizia ex fascisti degli anni sessanta, i servizi molto deviati, quelli un po’ e quelli no, i depistaggi, i processi trasferiti, la politica e le sue reticenze, i fascisti veneti e lascia aperte le domande che non hanno risposta: perché due inneschi, cos’è successo veramente a Pinelli, chi erano precisamente i burattinai? Forse un santino di  troppo per Calabresi, ma un risarcimento per la vittima di una campagna crudele non stona…

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie