You are currently browsing the tag archive for the ‘Fresco’ tag.

IMG_2200Il vitello tonnato è uno dei protagonisti degli antipasti alla piemontese e io l’ho sempre amato anche se in giro lo si trova prevalentemente in versione zombie: sottili fette di carne grigiastra e stopposa, inondata da maionese collosa al gusto di tonno. Quindi la soluzione migliore è stata farlo da me, approfittando delle virtù nascoste del mio abbattitore Fresco, che oltre a fare egregiamente il suo lavoro istituzionale è in grado di cuocere a bassa temperatura. Il risultato è stato eccezionale: carne succulenta, morbida e rosata che si sposava perfettamente con la salsa tonnata (ricetta di Allan Bay). Il giorno successivo avevo ancora un pezzo di vitello avanzato, che, per non essere ripetitivo, ho servito con una semplice vinegrette alla senape. Allora, entusiasta della scoperta e timoroso per le bollette, ho comprato, di nascosto dall’Apprensiva, la pentola per cottura a bassa temperatura Savarin SV2447 di cui vi dirò.

Vitello tonnato o alla senape

Strumenti: macchina sottovuoto (di qualsiasi tipo), abbattitore Fresco o pentola per la cottura a bassa temperatura
Ingredienti: 500 gr di magatello di vitello, un rametto di rosmarino, uno spicchio d’aglio in camicia, un cucchiaino di timo secco, un rametto di salvia, olio Evo, pepe nero.
Preparazione: massaggiare la carne con timo, pepe e poco olio, metterla nella busta con gli altri ingredienti e sigillare sotto vuoto; cuocere a 56° per 7 ore, far raffreddare e lasciare in frigo per un’oretta per poterla tagliare bene. Attenzione: non salare ci penseranno le salse.

Salsa Tonnata

Ingredienti: due uova, 80 g tonno sottolio, due acciughe, un cucchiaio di capperi, 20 dl olio semi. 20 dl olio oliva, 2 cucchiai di succo di limone, mezzo cucchiaino di senape
Preparazione: sgusciare le due uova tenute a temperatura ambiente, insieme alla senape metterle nel contenitore del minipimer, attivarlo alla velocità massima e versare i due olii mescolati a filo, alla fine aggiungere il limone, il tonno sgocciolato, le acciughe e i capperi fino a che si sarà ottenuto un impasto omogeneo, salare solo alla fine perché forse non ce ne sarà bisogno

Vinegrette alla senape Ingredienti: mezzo bicchiere di olio Evo, mezzo cucchiaio di senape in polvere, un limone, sale, pepe, un cucchiaio di prezzemolo.
Preparazione: mescolare energicamente gli ingredienti regolando di sale e limone fino ad ottenere un’emulsione da versare subito sulle fette di vitello, spolverando  il tutto con il prezzemolo.

Annunci

Continua la saga dell’abbatitore con un colpo di scena: è arrivato un nuovo protagonista e la storia  si anima.
Antefatto: a seguito della mia richiesta d’informazioni mi erano arrivati ben due inviti per presentazioni a Treviso e  a Mantova, dilaniato dal dubbio ( mi si noterà di più se vado o non vado…) per pigrizia non mi ero mosso. Poi a Milano è arrivato il ciclone del Salone del Mobile e con lui un invito alla presentazione di Freddy  ( tra l’altro  é la prima da che faccio il Blog e una presentazione di attrezzatura di cucina anziché farmaci non me la sarei fatta scappare comunque).
Il luogo era un triste e algido negozio di cucine fighette ( per capirci di quelli per le persone che si fanno comprare la cucina dagli architetti) ma il buffet era ricco (ma non ho consumato per non fare la figura di quello capitato lì per fare merenda), ho assistito alla solita scena triste della giornalista precaria che cerca di darsi un tono e che  i padroni di casa assecondano e chiacchierando con un responsabile, per fare il bullo, ho citato l’ abbattitore a prezzo modico che sta proponendo Medagliani  (noto spacciatore di attrezzature di cucina di Milano).

Sorpresa!: è sempre roba loro e la stanno proponendo in un canale di vendita diretta ( tipo Bimby e Tapperware  )
Queste le informazioni sommarie che ho raccolto: funziona come il fratello maggiore ( abbatte, surgela, lievita e cuoce a bassa temperatura) ma per quantità di 2 Kg anziché 7 ( ma chi surgela in casa 7 Kg?), consuma  250W anziché 900 (non potendo avere una centrale nucleare domestica non è poco), è fatto in materiale meno prezioso e costa circa € 1.400

Maggiori informazioni su Fresco Club  ( al solito deve esserci un web designer o un committente troppo fighetto, molto glamour e poche informazioni tecniche per gastrofanatici)

Ps mi sono quasi offeso quando mi hanno  proposto cautamente di fare una dimostrazione a casa, ma sono i rischi del mestiere …..:-)

L’Apprensiva è entrata subito in allarme rosso cercando di raffreddare i miei entusiasmi peggio di un abbattitore professionale ( Non è il momento, siamo poveri!  Prima devi mettere in ordine la cucina! Hai già troppe cose!)

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie

Annunci