You are currently browsing the tag archive for the ‘Milan’ tag.

Lo scoppio del tifo nella Perla ha provocato qualche imbarazzo alla sua mamma (come me, mai stata tifosa) meno nella Tennica (  lei ha avuto un’infezione sentimentale juventina). In fondo al di là  del movente specifico mi sembra che il nocciolo vero stia nel desiderio di appartenenza, di legame forte con un gruppo amplio, di un obiettivo  e di un argomento su cui discutere.
La capisco perché all’origine della mia militanza politica attiva c’erano bisogni simili e comune una cosa non esclude l’altra.
Bisognerà solo vigilare perché l’appartenenza non diventi esclusione e rifiuto delle ragioni degli altri in una visione in bianco e nero ( o meglio rosso e nero) della vita….

Annunci

La giornata era incominciata in maniera funesta, dopo una giornata tropicale si era alzato un vento siberiano e io dopo un piccolo incidente di cui darò conto, mi trascinavo fra poltrona e letto domandandomi perché mai mi fossi ficcato in una situazione tipo portare dopo quarant’anni una nipote allo stadio in una giornata invernale e con un dolore all’anca che mi rendeva difficile qualsiasi posizione, mentre l’Apprensiva si aggirava per casa canticchiando a bassa voce ..e il vecchietto dove lo metto, dove lo metto…. Inoltre per il pranzo a casa di Giovannino avevo deciso di preparare il Ragout di polpo e questo mi obbligava a stare anche in piedi anziché giacere nello spazio di casa (poco) lasciato libero dalla Perla.

Sarde impanate  per la cena di ieri avevo deciso di sparare sulla croce rossa: sarde impanate il confort food delle mie estati al mare, ai dubbi dell’Apprensiva avevo risposto guarda che i bambini adorano le cose impanate, mangerebbero anche le scarpe. La Perla quando le ha viste ha storto il naso Non mi piacciono… Io drastico Se non ne mangi almeno tre niente stadio La Perla dopo essersi piegata ha ammesso obtorto collo che non erano cattive e a me é venuto di pensare alle infanticide con minore severità….

Regista La Perla si è lamentata di non poter andare in Costa Azzurra dove c’è il castello di Jonny Deep con cui vorrebbe fare un film di cui ha già in mente la trama Voglio lui anche se sarà un po’ vecchietto per allora…

Bagaglio La Perla sostiene di essersi fatta la sacca da sola, risultato: niente pigiama, un solo paio di calze e tre paia di scarpe…

Bellezza La Perla, sventolando la sua carta d’identità davanti a Giovannino guarda com’ero carina a quattro anni !

Festa della mamma dopo varie insistenze manda un messaggio alla sua mamma: Auguri dalla tua figlia Zoe ( pathos  da impiegato del catasto)

Ingresso allo stadio P. anche voi la prima volta che siete entrati allo stadio avevate un crampo allo stomaco? Io, boccheggiando a me sono le cinque rampe di scale che mi uccidono…

Allo stadio La Perla ascolta le indicazioni tecniche di Giovannino, soffre per tutto il primo tempo opaco della sua squadra, vibra in sintonia con il pubblico quando entra Inzaghi ed esplode in una gioia selvaggia al primo goal

All’uscita chiacchera ormai con competenza con Giovannino, io ne approfitto astuto e chiedo in quanti tenete per il Milan nella tua classe? P. solo in due io e Enrico Io subdolo ed è simpatico questo Enrico? P. non saprei, ma quest’inverno voleva fidanzarsi con me Io sornione capisco, capisco… Poi la Perla comincia a parlare con un certo disprezzo degli sconfitti, io la sgrido guarda che erano i penultimi in classifica e hanno rischiato di vincere e poi amare una squadra non significa necessariamente odiarne un’altra P.con sufficienza  ho capito, ho capito…

Ritorno La Perla è stata riconsegnata alla sua famiglia alla stazione di Porta Susa durante i festeggiamenti per lo scudetto e non ha capito perché dovesse nascondere sotto la felpa la sua nuova maglia da Ibrahimovic

In conclusione, anche se del calcio m’importa poco e  come sport “mostre” ne penso il male possibile, sono contento di aver potuto offrire alla Perla quest’opportunità, ogni  passione (legale o quasi) va incoraggiata cercando di insegnarle  a gestirla, inoltre da grande sarà in grado di ricordare che il suo tifo per il Milan ha origine da un certo Enrico

Ragout di polpo
Ingredienti: 800 gr di polpo decongelato, una cipolla rossa grossa, prezzemolo, rosmarino, aglio, vino bianco, olio.
Preparazione: tritare il prezzemolo e tre spicchi d’aglio, far  appassire la cipolla tagliata a rondelle in poco olio e aggiungere metà del prezzemolo/aglio, tagliare a pezzetti il polpo e farlo insaporire nella pentola della cipolla, coprire di vino bianco e far cuocere a fuoco basso per un’oretta. Scolare i pezzi di polpo e passarli al mixer un poco in modo che restino grossetti, togliere la metà del sugo (sarà buono per un risotto), aggiungere il polpo tritato, un cucchiaio di rosmarino tritato e la buccia grattata di un limone non trattato. Far insaporire il tutto aggiungendo un po’ d’acqua calda se fosse troppo asciutto. Servire con la pasta spolverata dal prezzemolo rimasto. Va bene con ogni pasta e si può aggiungere peperoncino a piacere

Biblio: Vissi d’amore e di polpo R.Ciuffardi- De Ferrari

La Perla è arrivata in tarda mattinata, con due extension rosso e blu acido (regalo del giornalino comprato dall’Apprensiva, ma come li scelgono i gadget?!!).
Io, indagatore sei diventata punk? P. perplessa cosa significa ? Io musica dura e gente un po’ strana che ama i colori acidi P. cosa sono i colori acidi ? Io quelli molto forti e freddi P. mi piacciono i colori acidi.
Una breve intervista ha permesso di stabilire che dei giocatori del Milan conosce solo Ibrahimovic e questo aumenta l’alone del mistero sulla sua fulminea passione, comunque è molto emozionata ed eccitata.

Chiarimenti
P. questo è un Week End con il nonno? Io no è un evento speciale: il regalo per il tuo nono compleanno P. allora va bene… vedi ad abituare troppo bene le signorine..
Il gioco dei cento sculaccioni
giacevo leggiucchiando sul letto immerso nell’afa Milanese quando arriva La Perla in vena di attività ludico motorie, dopo un abbraccio e qualche tentativo di antropofagia, organizziamo un gioco: io devo riuscire a sculacciarla cento volte e lei deve impedirmelo, dopo la prima manche sono stremato, dopo la seconda sconvolto, ma dopo molte insistenze  accetto anche la terza L’ Apprensiva non vedi che tuo nonno è distrutto! P. ma il nonno è competitivo……

Mercato
in giro per il mercato la Perla ha occhi solo per le scarpe Io quali ti piacciono ? P. quelle lì da bambina e quelle altre da grande Io se te ne compro un paio tua madre mi spara P lo so…. sai che una mia amica è venuta a scuola con le scarpe e il vestito da ragazza Io è molto sbagliato così è una bambina che manda un messaggio a tutti per dire che è una ragazza, i suoi genitori sbagliano P. però a casa per giocare…. Io ha casa per giocare sicuramente si, anche quelle da uomo..

Immobiliari Io vedi questa è una casa che a me e all’Apprensiva piace molto, se potessi comprerei tutti e tre i piani e ci farei anche una camera tutta  per te P. davvero? così avrei un’altra casa Io certo e quando avrai 15/16 e litigherai con tua madre potrai venire qui una settimana e aspettare che le passi P. a quindici anni si litiga molto…

Pettegolezzi a tavola
P. con aria afflitta, come vorrei un cuginetto…., Io ti piacerebbe davvero avere un cuginetto ? P. certamente ho solo cugini di secondo grado (evidentemente valgono meno) Io vago….mah speriamo che la zia…. P ma secondo te l’hanno già fatto? Io non credo, ci vuole tempo e poi devono decidere se e dove abitare… P. capisco prima  dovrebbero mettere su casa insieme Io causidico, comunque se nasce un cuginetto tu sarai sempre la mia nipote preferita P astuta e se è una femmina? Io beh dipende da come si comporta, tu comunque resti la primogenita e hai dei diritti, come nelle favole…..

Storia della buona notte
la Perla sta studiando l’Egitto e siccome le maestre mi hanno rovinato Iside e Osiride ho ripiegato su Ra, lo scarabeo e la sfinge. Ho promesso che la prossima volta gli racconterò tutta la triste storia di Edipo

Quest’inverno in maniera del tutto estemporanea la Perla ha dichiarato di essere una tifosa del Milan, alle indagini su questa improvvisa passione ha risposto a tutti in maniera evasiva, l’unica traccia è che c’è un suo compagno di scuola molto  molto tifoso, potenza degli affetti….. Durante l’ ultima visita a Milano  mi ha chiesto come regalo di compleanno di vedere una partita allo stadio e siccome sono l’addetto agli eventi speciali ho provveduto: domenica insieme a Giovannino nel ruolo di scout ( ci indicherà i giocatori e spiegherà cosa succede in campo) vedremo la partita a San Siro. L’ultima partita l’ho vista quarant’anni fa in tribuna stampa quando lavoricchiavo per la Gazzetta e non è che ne sentissi proprio la mancanza, comunque  penso che sarà un’esperienza interessante….

La Perla è arrivata da Torino profondamente depressa: pur portandosi dietro un trolley e uno zaino denunciava la mancanza di alcuni accessori indispensabili: i giochi accuratamente selezionati, il quaderno delle ricette e lo spazzolino da denti. E’già diventata una vera donna……

Trolley P. sperimentando tutti i modi possibili per pilotare un trolley  ti piacciono i trolley ? Io non saprei, mi piacciono quando ne ho bisogno, come il martello P. quanti trolley hai? Io tre uno piccolo, uno medio, uno grande  P. voglio vederli

Squadra P. per quale squadra tieni Io per nessuna, non seguo il calcio e tu ?P. io il Milan come il mio compagno E. Io indagatore ti è simpatico E.? P. così, così, tengo per il Milan perché ho l’album e ho visto che ha vinto molto Io per questo ?! P. noooo, il Bracellona ha vinto di più, vorrei vedere una partita Io scordatelo! Sta cercando di omologarsi in una classe con cui non lega…

Ristorante indiano Come da programma  abbiamo cenato al ristorante indiano vicino a casa e abbastanza low cost, P. vera signora di mondo quello dell’altra volta era più bello, anche le posate erano più belle Io sono tempi duri…. La Perla nonostante le sue fisime alimentari ama la cucina indiana e accetta anche qualche lieve piccantezza, comunque  si è ingozzata di chicken roll e di pane al formaggio. All’uscita gli ho illustrato alcune divinità indiane questo è Ganesch con la testa di elefante che è molto buono, questo e Shiva che è potentissimo e questa è la dea Kalì che è cattivisssima. Interviene scandalizzato il proprietario del locale ma cosa dice! la dea Kalì è la moglie di Shiva ed è buonissima! Come spiegagli che una  parte delle mie informazioni su gli dei indiani mi arrivano da Salgari…..

Carmen Nonostante la stanchezza, posso chiudere gli occhi mentre racconti…, ha voluto la storia e alla fine mi ha detto ha fatto bene Don Josè ! Io ha fatto bene ad accoltellare Carmen ?!! P. no ha fatto bene a pentirsi subito dopo Io certe cose definitive è meglio pensarle bene prima di farle!

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie