You are currently browsing the tag archive for the ‘peperonata’ tag.

Unknown-2Ormai è quasi una tradizione andare con la Tennica e il Paziente alla festa annuale dello speck in questo paesino delle Alpi friulane. Speravamo in un po’ di refrigerio e l’abbiamo parzialmente trovato guarda si può stare al sole senza impazzire… ma non troppo.
La valle è ampia, l’abitato è caratteristico senza quella patina di perfezione che rende artificiosi i paesi svizzeri e su tutto domina il meraviglioso fabbricato della Wolf : prosciutti, speck e affini!
Turisti ce n’erano, ma in misura non eccessiva e siamo riusciti a mangiare prosciutto speck e gnocchi seduti all’ombra senza troppo affollamento. Devo dire che lo speck di Sauris con la sua dolcezza e la sua affumicatura lieve mi ha definitivamente conquistato.
Dopo pranzo, incuranti della temperatura e della digestione, abbiamo fatto una scarpinata nei boschi verso Sauris di sopra, guidati da A. figlio settenne di amici della Tennica, una specie di pinocchietto iperattivo che a preso sotto la sua protezione l’Apprensiva guidandola verso la meta. Ritorno nella calura di Udine e pausa in casa del Paziente, linda e ordinata perché non risente ancora dell’influsso entropico della Tennica. Serata allegra con la famiglia allargata in Agriturismo, dove ho potuto constatare che in Friuli come nelle Langhe è praticamente impossibile mangiar male.
Al mattino purtroppo il Paziente accusava qualche disturbo di stomaco e la Tennica un calo di pressione, ma non volendo rinunciare al loro ruolo di tour operator, ci hanno portato a Caporetto, località che volevo visitare per concretizzare alcune mie recenti letture. Il posto è intrigante e il piccolo museo ben organizzato, ma il morbo infuriava: il Paziente resisteva validamente e la Tennica si chiudeva nella sua scontrosità da malata. Al ritorno una provvidenziale fermata con bagno sul Natisone ( il secondo fiume più pulito d’Italia) faceva rinascere la Tennica e peggiorare il Paziente. Tornati a casa la Tennica era dilaniata fra il desiderio di restare a fare l’infermiera e la necessità di tornare a Milano per il lavoro. Partenza in tardo pomeriggio con il Paziente che sonnecchiava migliorato e la Tennica piena di sensi di colpa. Il giorno successivo il morbo ( una virus o qualche alimento contaminato) colpiva anche la Tennica … Devo dire che martedì sera, mangiando una splendida peperonata fredda noi vecchietti ci sentivamo un po’ colpevoli…

Peperonata
Ingredienti: 2 peperoni, 2 cipolle, 2 foglie d’alloro, 1 bicchiere di vino bianco, 1 tazza di brodo, 1 cucchiaio di capperi, due cucchiai di olive nere, un cucchiaino di paprika forte, 2 cucchiai d’olio.
Preparazione: aprire i peperoni, levare i semi e il bianco, tagliarli in strisce di 2 cm, tagliare le cipolle a fette un po’ spesse, farle soffriggere in padella, aggiungere i peperoni e rosolare, sfumare con il vino bianco, aggiungere il resto degli ingredienti e fare stufare a fuoco basso aggiungendo il brodo alla bisogna, regolare con poco sale ( ci sono già i capperi e le olive) e togliere le foglie di alloro.
Con questo caldo obbligatorio servirla fredda

Annunci

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie

Annunci