You are currently browsing the tag archive for the ‘pesce finto’ tag.

Aiuto chef prima del lavoro

Le regole sono chiare: io do le istruzioni e sprono ( coraggio imbranati…quarda che con nove dita è tutto più difficile…assaggiare non vuol dire divorare…venite a lavorare pendagli da forca…) e intervengo solo in caso di pericoli gravi per persone e cose, prima ci si lava e si mettono i grembiuli, poi spiego il processo, alla fine la ricetta viene dettata per finire sul libretto nero della Perla, in caso di due aiuti le operazioni si fanno o insieme o un po’ per uno.

Pesce Finto ( ricetta digitata da Giò Giò)

Ingredienti: 800 gr di patate, 500 gr di tonno sott’ olio, 5 filetti di acciuga sott’ olio, un pugno di capperi dissalati, 1 oliva, 1 pomodorino lungo, 1 vasetto di maionese, 1 barattolo di cetriolini sott’ aceto, un limone, sale, pan grattato, 2 bottigliette di coca-cola ( per i cuochi )

Preparazione:

In questa operazione non ci sono stati danni a cose o persone

pelare le patate, tagliarle in pezzetti e cuocerle al vapore,

Anche qui nessun danno

scolare il tonno dall’ olio,

Momento carico di tensione

tritare i capperi e le acciughe.

Mettere tutto sul mixer e frullare,versare in una ciotola, aggiungere mezzo vasetto di maionese e regolare di sale e limone. Se il composto è troppo morbido aggiungere pan grattato.

A tre patate per uno è stato lunghissimo

Versare su un piatto largo e dargli la forma di un pesce.

Vivace dibattito fra arte realistica e astratta( La Perla) per la forma del pesce

Tagliare i cetriolini sottili per fare le squame, l’ oliva per l’ occhio, il pomodoro tagliato sottile per le branchie, i capperi per naso e bocca.

Lasciare in frigo per almeno un’ ora. Gustare.

Antico e moderno si incrociano

Annunci

La Perla è arrivata venerdì sera di ottimo umore, ha mangiato la pizza a quattro palmenti ( devo crescere…), ha proclamato la sua devozione assoluta alla raccolta di scarpe ( coté Imelda). Alla sera si è fatta grattare la schiena perché non riusciva ad addormentarsi.

Edipo Immobiliare  Perla questa è anche casa tua? Apprensiva perplessa ….?!…certo, ci sto quasi tutta la settimana P. sognante  vorrei tanto dormire nel lettone! A. beh..una volta se il nonno è via… P.ma cosa hai capito?! voglio dormire con il nonno ( no grazie già provato tre anni fa ed è stato come dormire con un frullatore acceso) Poi alla sera P.a fine mese vado in un’altra casa, è grandissima! C’è anche la camera con il letto nunziale… sono contenta di essere tornata a casa Io certamente questa è anche casa tua…

Colazione al bar
tipica colazione di famiglia T.: ognuno con il suo giornalino o giornale e poche parole ( l’Apprensiva si trattiene)

Parco avventura
Appena arrivati con GiòGiò undicenne scrittore e compagno di trastulli milanesi, fa un po’ freddino e la Perla scopre un mistero: i maschi sentono meno freddo, hanno la pelle più spessa,  P. non venire nel percorso sugli alberi ! Io pensa agli affari tuoi, ci vengo e facciamo finta di non conoscerci! Poi insieme ad altri genitori diversamente abili ci domandiamo cosa stiamo facendo praticamente appesi ad alberi e a fili di ferro…….. Al ritorno la Perla e GiòGiò parlano, come reduci, di una gita a Gardaland di quattro anni fa e discuto di personaggi Disney, Io quale preferisci? P. Paperon de Paperoni Io dai non scherazare! P.no dico davvero! Io sei una brutta persona!

Scuola di cucina
con i due aspiranti cuochi abbiamo preparato il pesce finto, innaffiando il tutto con coca cola e discorsi da chef: Io avanti marmaglia, cominciate a lavorare…. P. non occorre usare questo tono Io nelle grandi cucine fanno così ! coraggio pendagli da forca!  P adesso tocca a me tagliare Giò Giò quello non è un pesce P. è solo che io gli ho dato una forma artistica, Io attenti alle dita! Giò Giò sto attento, non occorre gridare Io guarda come saresti senza pollice P. bleah…. Giò Giò se vuoi mettere i tacchi a spillo devi smettere di ruttare così

Seguirà articolo dettagliato sulla preparazione

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie

Annunci