You are currently browsing the tag archive for the ‘Referendum’ tag.

UnknownInfastidito dalla volgarità del messaggio, ho approfondito un po’ la questione e da un’ iniziale posizione vagamente a favore del referendum sono passato all’incertezza fra il no e l’astensione.
In sostanza ho appurato questo: c’erano due referendum uno per impedire nuove trivellazioni e l’altro per impedire il rinnovo delle concessioni esistenti. Il governo è intervenuto per impedire le nuove trivellazioni e i promotori anziché gioire per il risultato ottenuto, hanno gridato per lo scippo, gettando un’ombra sui veri obiettivi dell’operazione. La quasi totalità degli impianti a mare estrae gas, i rischi di inquinamento sono ridotti tanto e vero che sui piloni coltivano cozze di ottima qualità (controllata), ci lavora direttamente o indirettamente un sacco di gente e il metano che non estrarremmo da li lo dovremmo comprare da altri facendolo arrivare con mezzi inquinanti. Ma il  vero problema è un altro: il referendum funziona su questioni semplici a soluzione binaria ( SI/NO) sulle questioni complesse o non funziona o fa danni, come nel caso dell’acqua pubblica: dire che deve essere pubblicizzata senza prevedere le risorse per permettere ai Comuni di farlo e di fare i necessari investimenti ha prodotto solo l’immobilismo. In sostanza il referendum non può sostituire il lavoro complesso e di lungo periodo per costruire una piattaforma politica su una questione e ottenere su di essa un consenso maggioritario nel paese e in parlamento: questa è la politica bellezza!
Su questa base il referendum rimasto mi pare demagogico in grado solo di provocare un danno al paese e a molti lavoratori se passasse o una battuta d’arresto per il movimento ambientalista se non passasse

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie