You are currently browsing the tag archive for the ‘tacchino’ tag.

IMG_1156Ho sempre amato le cotture lunghe e naturalmente  la moda della cottura a bassa temperatura mi ha contagiato; quindi in attesa di coronare il mio sogno d’amore con il Roner ho messo in pista la vecchia e affidabile Romertopf. Da qualche lettura non particolarmente soddisfacente e da questa prima esperienza ho capito un paio di cose:

  • la cottura a bassa temperatura è ottima per la carne perché scogliendo il collagene la rende morbidissima e succosa, ma non permette la reazione di Maillard con il  suo sapore carammellato e se si provvede prima, facendo rosolare la carne, il risultato non è ottimale perché si produce un effetto “bollitura della crosticina”
  • le verdure cuocciono poco a bassa temperatura e hanno bisogno quindi di un passaggio ad alta.
  • Il vantaggio complessivo  è che, operando una cottura differenziata, si riesce a ottenere un arrosto morbido e succoso con un contorno che mantiene la sua individualità non spappolandosi.

Arrosto di tacchino con cipolline e funghi
Ingredienti: una fesa di tacchino arrotolata e ben legata, pancetta, cipolline novelle, funghi, rosmarino, prezzemolo, aglio, olio, calvados ( o cognac), un bicchiere di brodo
Preparazione: mettere nella Romertopf la fesa con prezzemolo e rosmarino a mazzetto, cipolline, funghi e bagnare con il brodo, mettere in forno per 10 ore a 65° girando ogni tanto. Togliere dal forno la fesa, rimettere la Romertopf in forno  a 150° per 30 minuti,  far rosolare la fesa in una padella con olio, aglio, pancetta a tocchetti, fiammeggiare con il Calvados, tagliare a fette la fesa e rimetterla nella Romertopf a insaporire, regolare di sale e pepe, togliere il mazzetto  e servire.

Annunci

Per festeggiare il felice esito della vicenda avevo deciso di fare una cena a casa di amici, con il menù del “Thanks giving” purtroppo ho scoperto che tacchini di 3/4 kg  sono disponibili solo sotto Natale e l’alternativa erano tacchini da 7/8 Kg eccessivi anche per la mia megalomania. Ho optato quindi per chiamare tacchino un cappone e la cena è andata splendidamente.

La giornata con la Perla è stata intensissima anche perché la Tennica ha dato forfait per malattia: abbiamo imparato a fare il Riso Pilaff con zafferano e  il Pollo Teryaki,  abbiamo visitato la zia malata e il negozio di giocattoli, ci siamo travestiti da Dracula per cena e mentre cucinavo la Perla ha potuto usufruire di un supplemento tv per causa di forza maggiore.

La biscia che scrive La Perla deve trascrivere le ricette provate, io sdraiato sul divano per il mal di schiena detto lei spalmata su due tavolinetti scrive: l’ unica cosa fissa è la mano che ferma il foglio tutto il resto del corpo si arrotola, si agita come un serpente con le convulsioni, geme e fatica impugnando la penna come uno scalpello. Il tutto con una notevole velocità e precisione, sulla scrittura non commento perché è una tara di famiglia.

Perfidia Il sabato mattina mi sono dilungato nelle spese per la cena, A. dove sarà andato il nonno? P. insinuante magari è dalla nonna C (che starebbe a Torino). A.piccata a fare cosa? P: ritirando la manina mah … non lo so

National rifle association La Perla ha dopo aver girato con aria scettica per il negozio e aver provato a farsi regalare un costosissimo e svenevole gioco di pony ha scelto un Colt da sceriffo con relativi colpi. Io ho approvato perché è meglio che con le armi ci giochino da piccini piuttosto che facciano disastri da grandi ( vedi alla voce Vigili a Milano), ma i colpi non sono più quelli di una volta fanno pluff anziché bang

Beauty Avevamo comprato tutti i trucchi per farla sembrare un vero vampiro, ma la Perla non ha apprezzato la biacca sul viso e quindi ha accettato solo il gel alla Malfoy

Due è compagnia tre è una folla (Krazy Cat) Scena uno Personaggi: due femmine e un maschio; Svolgimento: le femmine si accordano per fare quel che piace a loro e il maschio partecipa blandamente rifugiandosi nei suoi pensieri Scena due Personaggi: due maschi e una femmina Svolgimento: parte 1 la femmina si aggira dicendo sono triste perché vogliono fare solo un gioco che non mi piace Io non ti preoccupare fra  otto anni saranno ai tuoi piedi parte 2 P. M. vieni che andiamo a giocare nell’altra stanza Io e dov’è G? P. a vedere San Remo con la nonna

Filosofia la serata è finita con un mamma che non voleva darsi ragione del fatto che le femmine patreggiano e i maschi matreggiano……

Le ricette seguiranno

Chi sono

Zenone (non il filosofo, ma quello dell’ Opera al Nero) 63 anni, lavora in editoria, una grande passione per la cucina, una compagna l’ “Apprensiva” due figlie la “Tennica” e l’ “Artista” una nipote “ La Perla di Labuan, una ex moglie poco ex l' Irriducibile e un procedimento penale in corso per una vicenda medico-farmaceutica. Io mi dichiaro innocente (come tutti, anche quelli nel braccio della morte) ma posso invocare la testimonianza di quelli che mi conoscono : non sono mai passato con 11 pacchetti nella cassa da 10. Il 25 ottobre sono stato sollevato dagli "arrosti" ma Woodstock resta in gabbia fino a che la faccenda non sarà conclusa......03-02-12 ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE 11-09-12 si aggiunge al gruppo il Paziente friulano, marito che, pur essendo italiano e ivi residente, la Tennica ha trovato in Patagonia. Nella compagnia è sempre più presente SuperMax, nipote diciottenne dell'Apprensiva, tanto entusiasta della vita quanto disinteressato alla scuola.

Scrivimi

zenone@arrostidomiciliari.it

Controllo delle é / è, ortografico a posteriori a cura della Tennica

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra

Categorie

Annunci